CoronaVirus, auto certificazione, terzo ‘step’; ora va indicato anche il tragitto

Nuovo “giro di vite” sulle autocertificazione obbligatorie per qualunque spostamento umano: il nuovo modello recepirà le nuove indicazioni previste dal DPCM del 22 marzo e prevede una serie di restrizioni in più che riguarderanno soprattutto i comuni verso i quali si effettueranno gli spostamenti.

Il nuovo modello, disponibile online sul sito della Polizia di Stato, è così articolato: nella prima parte resta inalterata la componente anagrafica del documento, con l’avviso che dichiarazioni mendaci sono punibili secondo l’articolo 495 del codice penale; nella seconda parte ai punti evidenziati nel precedente modello si aggiunge la dicitura «che lo spostamento è iniziato da _____________ con destinazione ________________»; nella terza parte, la dicitura «rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza» è stata sostituita da «assoluta urgenza per trasferimenti in comune diverso come previsto dal DPCM del 22 marzo 2020».

Dal sito web della Polizia di Stato, al riguardo, si evincono altri utili chiarimenti:

Il D.P.C.M. 22 marzo 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 76 del 22 marzo, ha rimodulato le indicazioni relative al sistema di misure per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Sono state riviste in modo restrittivo le circostanze che legittimano gli spostamenti al di fuori della propria abitazione. Ciò ha comportato un aggiornamento del modello di autodichiarazione da compilare per motivare lo spostamento stesso.

Ci si può quindi muovere soltanto per i seguenti motivi: comprovate esigenze lavorative, esigenze di assoluta urgenza e motivi di salute.

Il nuovo D.P.C.M. abolisce la previsione, contenuta, nell’art. 1, comma 1, lett. a) del D.P.C.M. 8 marzo 2020, che assicurava il rientro tout court nel luogo di domicilio, abitazione o residenza.

Tale rientro è consentito solo nel caso in cui lo spostamento all’esterno è connesso ai motivi sopra elencati.

Ad esempio, rientra negli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, il tragitto (anche pendolare) effettuato dal lavoratore dal proprio luogo di residenza, dimora e abitazione al luogo di lavoro.

Rientrano nelle esigenze di assoluta urgenza, anche i casi in cui l’interessato si rechi presso grandi infrastrutture del sistema dei trasporti (aeroporti, porti e stazione ferroviari) per trasferire propri congiunti alla propria abitazione.

Cliccare sulla foto per scaricare il nuovo (finora) modello

(Fonti & Aggiornamenti: https://www.giornalettismo.com/cambio-autocertificazione-modello-23-marzo/ – https://www.poliziadistato.it/articolo/105e78ed038342c286827631 – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
103 queries, 1,726 seconds.