La testimonianza e i consigli di una dottoressa dell’unità Covid-19 di Salerno.

Poche parole chiare e dirette su quale sia la situazione attuale al reparto che accoglie i pazienti Covid dell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno. Una fotografia emblematica di una situazione che a vari livelli si vive in tutti gli ospedali della penisola. Un invito perentorio, ancora una volta, a collaborare stando in casa.

“Restate a casa e soprattutto non arrivate negli ospedali per sintomi lievi.  Al Ruggi si attendono 100 Covid al giorno, di cui 50 faranno l’isolamento domiciliare (contagiando i familiari) e 50 andranno ricoverati, e di questi 10 avranno bisogno della terapia intensiva. Considerando che una degenza media in Rianimazione è di 15/20 giorni fate un po’ i conti sul turnover. Non so immaginare come si potrà far fronte a tutto ciò. Se pure dovessero riuscire ad allestire parte dell’ospedale (pare che Postiglione sia stato convinto a fare arrivare al Ruggi tutti i sospetti Covid della provincia per non caricare gli ospedali di periferia!) non ci sono i medici, che tra l’altro non sono ancora tutelati veramente (ancora presidi, tamponi etc) e si potrebbero ammalare. Ci attendono tempi davvero molto difficili. Il vero aiuto, per chi può restare a casa, è davvero di farlo, rigorosamente. Poi avremo modo e tempo per goderci ogni cosa. Grazie”

Dottoressa Antonella  Toriello, unità covid-19 ospedale Riuniti San Giovanni di Dio – Ruggi d’Aragona di Salerno.

 

L’articolo La testimonianza e i consigli di una dottoressa dell’unità Covid-19 di Salerno. proviene da BelvedereNews.

Fonte: BelvedereNews(News archiviata in #TeleradioNews ? il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
99 queries, 1,680 seconds.