Teverola: primo contagiato da Coronavirus, Barbato:”non avviate caccia alla streghe”

Teverola– Primo caso di Coronavirus, il sindaco Tommaso Barbato si è messo in contatto con la persona che ha contratto il virus, confermando che le sue condizioni sono stabili e che la sua famiglia ,e quanti sono entrati in contatto con lui, si sottoporranno alle procedure del caso. Ha poi invitato ad evitare un inutile “caccia alle streghe” e a rimanere a casa. Oramai tra i sindaci è sempre più ricorrente il giusto “suggerimento” a non trasformarsi in detective, considerata l’attitudine di molti cittadini a interessarsi alle generalità di chi ha contratto il virus.

Il comunicato del Sindaco

Cari concittadini,
l’Asl di Caserta mi ha riferito di un caso positivo di Coronavirus nella nostra città. Ho sentito telefonicamente la persona contagiata che, assieme a tutta la famiglia e conoscenti, si sottoporrà alle procedure del caso. Al momento le sue condizioni sono stabili. Invito tutti a stare calmi e, soprattutto, a non avviare nessuna “caccia alla streghe” (vi ricordo che la violazione della privacy e la diffusione di dati personali è un reato penale). Io e le istituzioni competenti siamo già al lavoro per tenere la situazione per tenere la situazione  sotto controllo.Vi prego, ora più che mai, di restare in casa e di uscire il meno possibile“

 

Si raccomanda di restare a casa e di eseguire sempre con scrupolo le misure di sicurezza. 

L’articolo Teverola: primo contagiato da Coronavirus, Barbato:”non avviate caccia alla streghe” proviene da BelvedereNews.

(Fonte: BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: