Caiazzo. Poste, continuano i disservizi, lapidari i ‘5 Stelle’: una vera tragedia per i caiatini

Sul perdurante “disastro” inerente il mancato recapito della corrispondenza “affidata” a “Poste Italiane” intervengono duramente gli attivisti del locale Meetup 5 Stelle denunciando senza mezzi termini:

Poste italiane caiatine: una tragedia per i caiatini.

Finalmente abbiamo appreso che i giudici stanno indagando sui comportamenti scorretti delle poste italiane, il cui servizio è peggiorato da quando i privati ne hanno preso il possesso.

In particolare, per un caiatino, anche ricevere una raccomandata è divenuta un’impresa.

Negli anni precedenti i postini passavano più volte per consegnare le raccomandate, alla fine del giro ripassavano, ora i privati concessionari, ai loro dipendenti vessati e malpagati, avrebbero ordinato di non bussare nemmeno, ma lasciare direttamente l’avviso ed il giorno seguente dopo estenuanti ore di fila la raccomandata arriva al destinatario.

Questo lo posso testimoniare in quanto ho sorpreso la signora postina, la quale tranquillamente, mentre io controllavo dalla finestra, senza “citofonare”, riempiva il modulo, come attestato di passaggio; quando stava per andarsene l’ho chiamata ed ho puntualizzato quanto osservato, lei si è giustificata dicendo che, essendo nuova, non sapeva dove bussare!

NON E’ ASSOLUTAMENTE VERO

Non me la sono sentita di denunciarla, ma le ho promesso che alla prossima la querelo.

Oggi si sa che questa è una prassi consolidata; i privati, senza scrupoli, pensano solo a guadagnare, per cui si può desumere che tutto quello che è gestito da questi signori, porti solo disservizi e costi eccessivi, con relativo peggioramento del livello di soddisfazione per i residenti.

Inoltre la posta normale è recapitata una volta a settimanase tutto va bene.

Le grandi poste italiane, in pochissimi anni, sono diventate la vergogna della nazione; la gestione privata significa, corruzione, servizi inadeguati, utili assicurati alle imprese e debiti ripianati dai cittadini.

Minacciamo una denuncia, perché noi abbiamo il diritto della consegna a casa della posta, questi cialtroni e speculatori privati nemmeno questo servizio offrono più. 

É arrivato il momento di dire basta, vergognatevi: la casta non la vogliamo più!

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: