È Napoli la città più «dolce» d’Italia: prima per imprese

NAPOLI – Napoli guida la classifica delle città italiane con la maggiore presenza sul territorio di imprese dolciarie: il capoluogo partenopeo è in testa con 2.427 aziende (+ 7,7% in cinque anni), seguita dalla Capitale (1.875, +6,7%) e da Milano con 1.875, + 5,2%. In totale, nell’intera Penisola, le aziende di comparto attive nella produzione e commercio di prodotti da forno sono 40.483, mentre gli addetti sono circa 167 mila addetti, + 9% in cinque anni.

Panettone
La ricerca è stata realizzata dalla Camera di commercio di Milano, Monza, Brianza, Lodi in occasione della promozione del logo «Panettone tipico della tradizione artigianale milanese» e dell’evento «Happy Natale Happy Panettone», in programma a Milano, a Palazzo Bovara il 14 e 15 dicembre.

Il resto della classifica
La graduatoria per numero di imprese dolciarie registra poi Torino con 1.844, (+5% nell’ultimo quinquennio). Seguono con oltre mille imprese Palermo, Catania, Bari e con quasi mille Salerno. La città campana con un +11% perlatro risulta essere la prima per crescita tra i principali centri dolciari italiani. Per quanto riguarda il numero di addetti, invece, è al primo posto Milano, con oltre 9 mila, seguita da Roma con 7 mila circa, Napoli e Torino con circa 6 mila.

La sola Lombardia, secondo i dati dell’ente camerale, offre lavoro, nel settore dolci, a oltre 25mila addetti, +9,8% in dieci anni, in quasi 5 mila imprese attive. Il business dolciario nella regione supera i 2 miliardi all’anno. Rilevato infine l’identikit dell’imprenditoria dell’arte bianca: in Italia su 40mila imprese, 12mila sono di donne, 4mila di giovani e 2mila di stranieri.

L’articolo È Napoli la città più «dolce» d’Italia: prima per imprese proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”108037″]


[/smiling_video]