La maggioranza consiliare richiede una svolta politica e amministrativa

di Tacco di Ghino

San Prisco– La maggioranza consiliare guidata dal Primo Cittadino dottor Domenico D’Angelo necessita di una svolta, sia politica che amministrativa.

Le Ali per il Bene Comune  e’ stato un raggruppamento nato come movimento, quindi distante dalle dinamiche spesso farraginose dei partiti.

All’inizio, Le Ali avevano spiccato il volo con tanta voglia di poter cambiare il volto di questa città che merita amministratori e, in particolare, assessori,  all’altezza del compito loro assegnato.

Purtroppo,  questo non accade e, attualmente,  in alcuni di loro  emerge  sia  la mancanza di competenza nei settori o nelle deleghe assegnate sia la  mancanza di impegno costante nel servizio pubblico al quale sono stati delegati dai cittadini.

Percepire ogni mese l’indennita’ di carica pari a 1200 euro senza risultati visibili per la collettivita’ , significa sottrarre risorse al bene pubblico. E, a dire il vero, non e’ che in citta’ si vedano risultati concreti nel settore dei Lavori Pubblici, del Personale, della Manutenzione delle Strade, del Cimitero, ed anche nel settore delle Finanze, ove necessita un cambio di rotta finalizzato ad una proficua gestione delle casse comunali.

Un segretario comunale, la cui professionalità è indiscutibile, deve lottare tutti i giorni contro i mulini a vento e quando il vento non tira, a volte le grida si sentono lungo tutto via Michele Monaco.

Purtroppo l‘UOMO solo al comando, nella fattispecie il primo cittadino,  sembra essere bloccato da questa situazione. Eppure, il Sindaco potrebbe iniziare a risolvere il problema della carenza del personale attraverso gli strumenti che il contratto dei pubblici dipendenti gli consente e con il consenso delle sigle sindacali del settore: insomma, sono in tanti ad aspettarsi da lui una messa a punto della macchina amministrativa ricorrendo, semmai,  a tutti gli strumenti necessari per garantire, attraverso assunzioni a tempo determinato, le risorse umane che mancano.

Infine un messaggio all’intero civico consesso, inviato da un ex primo cittadino:” Il popolo non vi segue più: quindi prendete le dovute misure entro la fine del 2021.  Diversamente,  la prossima volta, molti di voi, dovranno  inventarsi un lavoro proficuo simile allo stipendio di 3° livello di un metalmeccanico, mentre gli altri potranno limitarsi a  svolgere tranquillamente la loro attività professionale.” 

L’articolo La maggioranza consiliare richiede una svolta politica e amministrativa proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”107265″]


[/smiling_video]