Camorra e Traffico internazionale di droga.Pentito casertano spaventa i narcos della ‘ndragheta e colombiani

Caserta. Depositati, questa mattina, nel corso di udienza preliminare della maxi inchiesta “European Ndrangheta connection”, tribunale di Reggio Calabria, i verbali di un nuovo collaboratore di giustizia di origine casertana, Giulio Fabio Rubino, 35 anni.

Detenuto fino a pochi mesi fa nel carcere di Rebibbia, ha un fratello, Serafino, ancora ricercato per questa inchiesta, perché entrambi secondo le accuse, e le nuove rivelazioni, avrebbero istituito un potente cartello del narcotraffico internazionale. I due germani avrebbero, inoltre, costruito una capillare rete di rapporti con narcos colombiani, calabresi, siciliani e napoletani.

La polizia panamense, tedesca di Amburgo e quella calabrese è da qualche mese che sta ricostruendo le rotte di questa potente compagnia criminale che trasportava la droga nascosta con la tecnica del “rip off” in nave cargo, grazie anche a queste nuove rivelazioni di Rubino.

Serafino Rubino trattava direttamente con i cartelli colombiani, mentre suo fratello Fabio si occupava del recupero della cocaina che arrivava in Italia, Maria Rosa Campagna era specializzata nel recupero di grandi quantitativi di cocaina in qualsiasi porto d’Italia, ma principalmente in quello di Napoli.

L’inchiesta ha consentito di colpire il traffico di droga dell’ndrangheta e le reti di supporto che in tutta Europa hanno permesso non solo di importare droga (sono stimate almeno 2 tonnellate di cocaina importate nel vecchio continente) ma anche di riciclare e reinvestire i profitti che ne derivano attraverso la creazione di ristoranti in Germania, Belgio ed Olanda.

Una scelta collaborativa, quella di  Rubino, che potrebbe incidere su diversi indagati nella maxi inchiesta eseguita dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria con il supporto del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, nonché di quelli del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Catanzaro.

 

 

L’articolo Camorra e Traffico internazionale di droga.Pentito casertano spaventa i narcos della ‘ndragheta e colombiani proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”105367″]


[/smiling_video]