Caiazzo. Raccolta rifiuti: il sindaco nega il malcontento e ribatte a Mauro Della Rocca

Risponde “a muso duro” il primo cittadino sulle modalità di raccolta rifiuti all’intervento del consigliere di minoranza Mauro Della Rocca, che, immaginiamo, malgrado la sua nota bonomia, sarà costretto a ribattere con pari fermezza:

“Ho letto con stupore, come tutti, le dichiarazioni del consigliere comunale di minoranza Mauro Della Rocca, il quale parla di una rivolta sociale che si sarebbe scatenata a Caiazzo per le modalità adottate dall’amministrazione comunale in tema di raccolta differenziata dei rifiuti.

Addirittura, il consigliere di minoranza si chiede come mai l’amministrazione non sia preoccupata di questa vicenda.

Ma di quale vicenda?

Dico questo perché sinceramente non capisco la questione posta dal consigliere Della Rocca, il quale esprime anche solidarietà agli utenti delle zone rurali, ergendosi a paladino, ma di che cosa?

Nella sostanza si attacca l’amministrazione comunale per la modalità di raccolta che poi è quella in uso da circa tre anni, sempre con la stessa ditta.

Quindi di che parliamo?

Forse il consigliere si riferisce all’introduzione del sacco per la raccolta della frazione indifferenziata con il codice a barre, che sta facendo registrare una significativa riduzione di tale rifiuto e sta portando un notevole risparmio che si tradurrà in riduzione della tassa.

Nell’era dei rifiuti zero leggere di un consigliere comunale che si lamenta della rigidità dei metodi adottati dall’amministrazione comunale e addirittura esprime solidarietà a qualche cittadino che ancora oggi non ha capito l’importanza di differenziare, mi lascia perplesso e senza parole.

Invocare la privacy per difendere quei pochi che non vogliono sottostare a delle regole imposte dalla legge dello Stato è veramente ridicolo.

Nell’articolo il consigliere di minoranza fa riferimento a quel qualcuno che risponde al nome del responsabile del settore ambiente Gaetano Chichierchia il quale sta conducendo egregiamente, su indirizzo dell’Amministrazione comunale ed in sinergia con il consigliere delegato Antonio Accurso, una campagna di sensibilizzazione e di controllo del territorio volta a migliorare la percentuale di raccolta differenziata.

In un momento storico in cui l’ambiente rappresenta un tema di vitale importanza nella agenda politica di tutti i paesi europei, la città di Caiazzo ha il dovere di farsi promotrice di una politica in tal senso.

Sinceramente non vedo in giro questa rivolta sociale, anzi, leggo commenti favorevoli all’iniziativa intrapresa dall’Ente ed a tal proposito invito il consigliere di minoranza ad accompagnare personalmente in comune i cittadini in rivolta affinché l’ufficio possa recepire eventuali lamentele e migliorare sempre di più il servizio.

Un servizio di raccolta che è stato esteso agli anziani soli ed ai portatori di handicap i quali attraverso un numero di servizio possono contattare in qualsiasi momento i responsabili della raccolta.

Fare politica spicciola in tema di differenziata e fare illazioni sull’operato del responsabile del settore certamente non qualifica il dibattito amministrativo e non aiuta la Comunità nella crescita verso una nuova consapevolezza ambientale”. 

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

[smiling_video id=”85206″]  [/smiling_video]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: