Arrestato l’assassino di Brodella

È stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare M. Esposito, di anni 60, ritenuto il capo dell’omonimo clan camorristico attivo nel Casertano, in particolare a Sessa Aurunca, sul litorale domitio e nel basso Lazio.

Su di lui pendono le accuse di aver preso parte all’omicidio avvenuto nel febbraio del ’93 di Ferdinando Brodella, esponente del clan La Torre di Mondragone, vittima di lupara bianca. Sono state successivamente accertate le indagini condotte dai Carabinieri di Sessa Aurunca e coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Risultò che fu ucciso perché pur sapendo di essere ammalato di Aids, avrebbe avuto rapporti con donne del clan, così da trasmettere loro la malattia, e attraverso queste donne sarebbe stata poi trasmessa al boss Augusto La Torre.

L’omicidio di Brodella fu perciò ordinato da La Torre. Esposito sarebbe invece stato accusato da numerosi collaboratori di giustizia di aver messo in atto l’omicidio premeditato e di avere occultato e addirittura distrutto alcuni cadaveri, tra cui quello di Brodella.

L’articolo Arrestato l’assassino di Brodella proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”97096″]


[/smiling_video]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: