CASERTANA RAGGIUNTA A POCHI MINUTI DAL TERMINE DEL MATCH DAL PICIERNO

POTENZA – La Casertana ha affrontato il Picierno a Potenza, trasferta su un campo dove già aveva giocato alla prima giornata. Dopo la vittoria abbastanza ‘larga’ ottenuta in casa con il Rieti, la squadra rossoblù in trasferta con delle assenze, da Lamè a Floro Flores, passando per Rainone,  ma veniamo a quello che è successo allo stadio ‘Viviani’ nella partita disputatasi nel pomeriggio.

PRIMO TEMPO

Partenza abbastanza blanda su ritmi bassi con  la Casertana che tiene il maggior possesso palla invitando il Picerno a venire avanti e cercare delle rapide ripartenze ma all’inizio della partita poco o niente di cui scrivere. Ma veniamo alle prime ‘occasioni’, una per parte arrivano intorno al 17’: Lorenzini per il Picierno anticipa Castaldo e lancia lungo in avanti per Esposito che salta un paio di avversari, ma poi viene chiuso dai difensori rossoblù quando era giunto in buona posizione e si stava apprestando a calciare verso la porta; sulla ripartenza della Casertana, Starita si porta a tu per tu con Pane, ma spara maldestramente a lato. Zito ancora una volta ha un ottimo approccio con la gara e la sua spinta sulla sinistra provoca i pericoli maggiori per la retroguardia lucana. Alla mezz’ora, sugli sviluppi di un angolo, la palla perviene a Adamo che tira in porta, ma in maniera debole e centrale. Un giro di lancette ed il Picerno risponde con un tiro di Pitarresi che però non centra lo specchio della porta. Alla mezz’ora Castaldo è anticipato di un soffio da un doppio intervento di Bertolo e Pane e non riesce a trovare la deviazione vincente. Il gol però arriva qualche minuto dopo,  prove generali per il gol che arriva al 33’: un lungo lancio di Adamo dalla destra trova pronto l’attaccante Luigi Castaldo, il numero 10 rossoblù alla ‘inzuccata’  di testa che mette fuori causa il portiere di casa e la Casertana passa in vantaggio.

Sulle ali dell’entusiasmo, la Casertana resta in pressione ed il Picerno va spesso in affanno sulle manovre avvolgenti dei falchetti. Al 39’ Castaldo si produce in una  rovesciata, ma il portiere avversario Pane riesce a bloccare la sfera. Al 41’ è Starita a concludere una lunga azione, ma anche in questa occasione Pane riesce a controllare agevolmente. Dopo 2’ ed oltre di recupero, l’arbitro fischia mandando le squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

Re-inizia la partita con le due squadre che rientrano sul terreno di gioco ed ecco cosa succede. Stessi undici del primo tempo.  Al 7’ Melli si porta in area dove Caldore, con un intervento pulito, gli sottrae la palla, travolgendo anche il calciatore lucano sembra calcio di rigore ma l’arbitro inganna tutti indicando dirigendosi verso il dischetto, ma successivamente  a redarguire il difensore del Picerno. L’allenatore del Picierno  Giacomarro cerca di correre ai ripari, operando tre cambi con la sostituzione di entrambi gli attaccanti. I nuovi ingressi danno nuova energia alla squadra di casa e mister Ginestra cerca di rispondere mandando ‘forze fresche’ ed irrobustendo il centrocampo. Si fa vedere il croato Vrdoljak, tiro da lontano da poco entrato in campo, al 15’,  una punizione che sibila alla sinistra di Crispino, al lato non di molto. La Casertana prova a rendersi pericolosa, con un tiro abbastanza forte di Zito al 18’ dà l’impressione del gol, ma la palla colpisce solo il sostegno posteriore della porta del portiere del Picierno, Pane. Al 20’ il Picierno ancora in avanti, occasione per Kosovan che, di testa, non inquadrare la porta da posizione molto favorevole. Al 77’ finisce ancora a terra in area Kosovan, ma si continua a giocare anche in questo casol’arbitro Cosso fa proseguire. La pressione dei locali del Picierno inizia a salire e ad essere molto più incisvia una combinazione tra Calabrese e Santanniello, termina con una conclusione che va a sfiorare l’incrocio dei pali di Crispino. Giacomarro manda nella mischia anche Nappello, cambiando il modulo, rendendolo molto offensivo ossia un 4-2-4. La pressione lucana si concretizza a 5’ dal termine: un cross proveniente dalla sinistra trova pronto alla respinta Crispino, ma la smanacciata del portiere atellano va a finire  sulla nuca di Santaniello, pallone che si infila nella porta  e termina la corsa in rete. Il Picerno raggiunge il pareggio mentre la Casertana in vantaggio sino a pochi minuti dal termine si stava apprestando alla sua prima vittoria esterna in campionato. L’arbitro concede sei minuti di recupero, ma in campo non succede più nulla.

PICERNO-CASERTANA 1-1

PICERNO: Pane, Fontana, Pitarresi, Kosovan, Esposito (8’ st Calabrese), Bertolo (35’ st Nappello), Lorenzini, Sparacello (8’ st Vrdoljak), Calamai (8’ st Santaniello), Melli (25’ st Fiumara), Guerra. A disp.: Fusco, Cavagnaro, Soldati, Caidi, Langone, Ruggieri, Sambou. All. Giacomarro

CASERTANA: Crispino, Caldore, Santoro (44’ st Matese), Starita (44’ st Cavallini), D’Angelo, Castaldo, Zito (26’ st Varesanovic), Longo, Adamo (12’ st Clemente), Laaribi (12’ st Paparusso), Silva. A disp.: Zivkovic, Galluzzo, Gonzalez, Zivkvo, Ciriello, Clemente, Lezzi. All. Ginestra

ARBITRO: Cosso di Reggio Calabria

RETI: 33’ pt Castaldo (C), 40’ st Santaniello.

Ammoniti: Starita (C), Kosovan (P), Crispino (C), Longo (C).

L’articolo CASERTANA RAGGIUNTA A POCHI MINUTI DAL TERMINE DEL MATCH DAL PICIERNO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)
[smiling_video id=”95925″]


[/smiling_video]