Castel Campagnano-Squille: Città Slow per cinghiali e randagi vari, ma pericolosa per gli umani?!

randagio-2.jpg

Castel Campagnano/Squille è diventato il paese dei cinghiali e dei cani randagi, altro che città slow.Urge intervento a Squille per questi poveri animali,abbandonati a se stessi che si azzannano tra di loro mettendo a rischio l’incolumità loro e dei passanti.

Assicuro le autorità preposte che non si tratta della solita cagnetta in calore.

So che a Castel Campagnano vige un assessorato ai cani randagi, se ne faccia carico, troppo facile sterilizzare e mettere i poveri animali su territorio comunale senza controllo.

I poveri animali hanno bisogno di ben altro.

Mentre per tutta la notte, quasi mattina, sento soffrire i poveri animali, che tra l’altro turbano anche la quiete notturna, mi domando:

Perché nei paesi limitrofi non si vedono numeri così cospicui di cani randagi in giro o, addirittura, non se ne vedono proprio?

Forse li portano tutti nel nostro paese visto il totale abbandono del territorio?

(Lettera Aperta – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)