Caiazzo. Penuria idrica: grave denuncia dopo circa due mesi di pene negate dai preposti

Sul “dramma” quotidiano di tantissime famiglie caiatine, soprattutto delle zone rurali. a quanto pare negato dai “responsabili” comunali, interviene con inusitata durezza il consigliere di minoranza Mauro Della Rocca:

È ormai dal 26 giugno che Caiazzo vive il grave disagio della carenza idrica.

Ancora una volta i cittadini in rivolta sui social e presso gli uffici del settore acquedotto del comune di Caiazzo!

Come consigliere di opposizione mi sento di accogliere le istanze dei tanti cittadini delle periferie e del centro che in questi giorni mi hanno chiesto di occuparmi della questione.

In particolar modo sono sensibile a questa situazione perché, essendo nato in campagna, ho potuto vivere sulla mia pelle la stessa triste e mortificante situazione e perché nei precedenti anni, precisamente nella passata amministrazione,  proprio mia mamma è stata assessore con delega al delicatissimo settore che negli anni del proprio mandato non ha mai vissuto questi problemi di inaudita gravità!

Sono nato 38 anni orsono e in tutti questi anni solo con l’amministrazione guidata da Nicola Sorbo si era vissuta una situazione analoga, ma mai così tragica e triste!

La cosa che mi fa rabbia è che i responsabili e il delegato hanno la faccia tosta di asserire che la gente si lamenta solo per causare falso allarmismo ma, in realtà. il problema non esiste!

Dalle lamentele riportate sui “social” negli ultimi mesi, però, è evidente non solo l’esistenza del problema, ma anche la sua estrema gravità!

Ho già avuto modo di inviare un’interpellanza al responsabile del settore per conoscere modo e tempi nei quali ritengono di poter risolvere il problema!

Addirittura qualcuno, quando (tre mesi orsono) fu pubblicato l’avviso per la turnazione per un “breve” periodo, scrisse sui social che si trattava invece di “EFFICIENZA“!

A dirla tutta, come tanti altri caiatini, sono ormai convinto che questa sia la peggiore amministrazione del Comune di Caiazzo!

Con temperature da record che superano i 40 gradi è assurdo costringere tante famiglie caiatine anche per sette-otto giorni senz’acqua.

Così si mortifica la stessa dignità delle persone che, dopo una giornata di duro lavoro, non possono neanche farsi una doccia (che dovrebbe essere la normalità), né tampoco lavare le stoviglie!

Risibile, infine, la “scusa” addotta dai “responsabili”, secondo i quali: “Bisogna fare un uso corretto dell’acqua“, peraltro beffarda per quanti sono costretti alle pene…

Per poterlo asserire con tanta sicumera, infatti, i preposti dovrebbero avere delle prove e quindi anche conoscere i nomi dei presunti “abusatori” del prezioso liquido, magari per protrarre oltre i 3 minuti la doccia, quando fattibile?

In tal caso, però, essendo al corrente di abusi, che peraltro danneggiano altri cittadini, loro stessi sarebbero omissivi della dovuta denuncia, cioè omissivi di atti d’ufficio!

In ogni caso mentre esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà alle tante famiglie costrette a subire sì gravi disagi, assicuro tutti i cittadini di Caiazzo che sul punto sarò vigile e inflessibile, anche avvalendomi della profonda esperienza materna.

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi