Una villa comunale, una panchina ed un grido di solitudine

Santa Maria Capua Vetere. Un lettore pubblica su Facebook una foto, scattata all’ interno della Villa Comunale di Santa Maria Capua Vetere. La foto ritrae una normalissima panchina pubblica, verde, con qualche tratto di ruggine, ma ciò che non può non colpirmi é il foglio attaccato saldamente, con nastro adesivo, alla panchina stessa. Ingrandiso la foto e leggo…. “ cerco compagna 55-68 anni sono pensionato non scherzo massima serietà chiamami grazie di  vero cuore”. La scritta corredata di numero di cellulare e di un grande cuore disegnato. Il tratto tremolante della grafia mi fa intuire che l’ appello sia realmente di una persona avanti con gli anni e l’ infantile cuore disegnato mi riporta alla mente tutte le volte in cui diciamo che gli anziani tornino bambini. Ma una enorme tristezza mi avvolge, penso a quanta solitudine trasudi quel foglio e quelle parole scritte quanta sofferenza nascondano. Sotto il post pubblicato, nei commenti dei cittadini sammaritani leggo che si é visto un po dappertutto lo stesso foglio con l’ appello di questo signore sconosciuto.

Attimi di riflessione…..

L’articolo Una villa comunale, una panchina ed un grido di solitudine proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)