Caiazzo. Notte intensa per i malviventi: visitate ‘con frutto’ diverse abitazioni periferiche

Hanno fatto irruzione almeno in quattro abitazioni dell’immediata periferia caiatina i soliti (ig)notiche sembrano essersi “risvegliati” dopo breve letargo per mettere a segno nottetempo, con sprezzo inaudito, vari colpi, a quanto trapelato, anche piuttosto fruttuosi.

In particolare la banda, sembra composta da quattro soggetti, di cui solo uno a volto coperto (che poi si sarebbero ripartiti i “compiti” facendo contemporanea irruzione in più abitazioni), forzando ingressi o serrande col solito “piede di porco”, avrebbero fatto irruzione in casa di una signora, mettendo tutto a soqquadro e intrufolandosi fino alla camera in cui la malcapitata riposava, provocandone il risveglio e per conseguenza defilandosi frettolosamente, dopo però che già avrebbero razziato un portafogli ben gonfio, mettendo a soqquadro un po’ tutta l’abitazione.

Intanto qualche altro componente della banda, sempre a quanto trapelato, avrebbe fatto irruzione nella non lontana abitazione di un noto avvocato caiatino a riposo senza però riuscire a rubare una costosa auto che pare avessero preso di mira e dovendo quindi accontentarsi solo delle “briciole”.

In un’altra abitazione, sempre della stessa zona a valle del plesso scolastico di via Caduti sul Lavoro, gli stessi malviventi avrebbero messo a segno un colpo pressoché “fotocopia” del primo, riuscendo ugualmente ad arraffare in particolare denaro contante.

Dulcis in fundo, sempre a quanto riferito, un ladro “solitario”, ma evidentemente della stessa banda, si sarebbe trovato di fronte un arzillo signore che, avvertiti dei rumori al piano inferiore, non avrebbe esitato ad imbracciare un fucile da caccia, legalmente detenuto, intimando quindi al malcapitato di andarsene subito, prima che partissero dei colpi.

La sfrontatezza del malvivente, però; sarebbe stata tale da sfidare a viso aperto l’antagonista, ricordandogli i rischi che avrebbe corso qualora davvero lo avesse colpito, voltando comunque i tacchi e allontanandosi mormorando,

Il tutto si riporta con beneficio di verifica perché trattasi di voci di popolo, a quanto è dato sapere, mentre scriviamo, ancora non suffragate da alcuna denuncia alle Forze dell’Ordine, che peraltro, compatibilmente con le esigue risorse organiche, esercitano un assiduo controllo del territorio.

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati