Caiazzo-Ruviano. Dopo la stazione Carabinieri, la ‘contesa’ si trasferisce al traffico ‘folle’ in via Latina?

Classico della coperta troppo corta: se non le estremità, le spalle restano scoperte: metafora certo “fuori stagione”, ma quanto mai azzeccata per il problema di via Latina: la presenza di pubblici esercizi e uffici importanti come Poste e farmacia postula contrapposte esigenze: per l’utenza, quella di parcheggiare, negli intenti per pochi minuti; dall’altra quella degli automobilisti in transito lungo l’angusta quanto trafficata strada interprovinciale, che spesso si ritrovano imbottigliati nel traffico o peggio con lo specchietto frantumato. Sulla ormai insostenibile situazione interviene il gruppo consiliare di minoranza, attraverso il consigliere Mauro Della Rocca, dopo che, per voce di popolo, il sindaco di un centro vicino (quale se non Ruviano?), supportato da un autorevole militare a riposo (chi se non il presidente della Pro Loco Rajano), ha chiesto e ottenuto l’intervento della Benemerita, quindi la presenza pressoché costante di almeno un vigile e le conseguenti rimostranze, sempre vox populi, anche di qualche esercente notevolmente danneggiato:
Sarebbe quasi arrivato il momento di risolvere il problema di via Latina!
Sono anni che assistiamo a soste selvagge e ingorghi del traffico che vedono impegnati per l’intera giornata lavorativa i vigili, che devono, per forza di cose, interessarsi ed essere impegnati per la sola via Latina, costretti pertanto a tralasciare attività molto più importanti (tipo controlli edilizi) piuttosto che ridursi a fare solo qualche contravvenzione dovuta al fatto che, nonostante la sosta sia categoricamente vietata da tanti anni, sia stata autorizzato il trasferimento dell’ufficio postale proprio in via Latina!
La domanda sorge spontanea: chi mai avrà autorizzato tale attività (ma non solo) pur sapendo che c’era un evidente problema dovuto al parcheggio?
Col senno del poi, viene da chiedersi: è possibile pensare che una persona anziana, diversamente abile o in carrozzina, una donna incinta, debba camminare per centinaia di metri sotto il sole cocente d’estate o sotto le piogge incessanti d’inverno per andare all’ufficio postale?
Normale che solo nel comune di Caiazzo l’ufficio postale sia sprovvisto di parcheggio per diversamente abili?
E se pure ci fosse, come un disabile potrebbe fare la complessa manovra indispensabile per scendere dalla macchina?
È assurdo che davanti all’ufficio postale vi sia una rampa per disabili ma il primo parcheggio utile disti almeno 300 metri!
Come mai in via Latina non si sono mai immaginati parcheggi a pagamento o magari con disco orario?
Come si possono dare licenze commerciali senza poi tutelare quanti le hanno ottenute?
Delle due l’una: o si danno le licenze e si tutelano i commercianti in modo che i clienti possano usufruire delle attività senza dover incorrere in multe salate oppure le relative attività andrebbero traslocate!
Noi del gruppo di minoranza vogliamo dare il nostro contributo facendo una proposta: preso atto che l’ex mattatoio non è più destinato a ospitare la caserma dei Carabinieri, perché non creare un centro in cui allocare ufficio postale, Asl e magari altri uffici pubblici?
Per non dire dei tanti locali, comunali, delle Opere Pie e anche ecclesiastici inutilizzati nel centro storico.
Così risolvendo il problema di via Latina che, a sentire certe persone, pare abbia suscitato l’interesse di un alto in grado dell’esercito che avrebbe sensibilizzato carabinieri e vigili, i quali pare abbiano preso più “a cuore” la questione, intensificando i controlli che già erano abbastanza intensi!
Vox populi, secondo le male lingue, addirittura, l’edificio in cui è allocato l’ufficio postale sarebbe di un ex dipendente comunale che a suo tempo avrebbe firmato con le Poste un contratto di 50 anni tacitamente rinnovabile, ragion per cui da allora nessuno mai si sarebbe preoccupato seriamente della questione.
Vero o meno che sia, a noi interessa risolvere i problemi e sostenere le cause di quanti nella zona hanno  un’attività commerciale e devono fare tutti i santi giorni i conti con il problema dei parcheggi carenti!
Vorremmo infine auspicare che già si sta provvedendo a risolvere la questione e pertanto ci aspettiamo che l’amministrazione ufficializzi pubblicamente la problematica e le conseguenti soluzioni da adottare.

Mauro Della Rocca (Mauro Della Rocca per gruppo consiliare “Caiazzo Bene Comune – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 
[smiling_video id=”99852″]


[/smiling_video]

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati