Caiazzo ha ricordato il maestro Nino Marcuccio con una targa, un albero e tantissimo affetto

Nel pomeriggio di domenica 30 giugno, presso la scuola della frazione Cesarano, si è tenuto un incontro per commemorare il Maestro Nino Marcuccio.

La cerimonia, organizzata dalla figlia Ersilia, con il sostegno dell’associazione Pro Loco Caiazzo, intestata proprio a Nino Marcuccio, è stata presentata e coordinata dalla maestra Licia Ferrucci, collega del Marcuccio, nonché attrice, diretta dal medesimo durante una delle tante commedie da lui messe in scena.

Il primo intervento è toccato proprio alla promotrice, che ha spiegato il significato del murale, restaurato dall’artista Sergio Fiore, dove è rappresentata la città di Caiazzo, un albero senza foglie e alcuni degli alunni frequentanti le “elementari” di Cesarano nell’anno scolastico 1990-91.

Secondo Ersilia Marcuccio il papà, che in questo murale si è rappresentato come un albero senza foglie, ha voluto rimarcare le passioni della sua vita: il suo adorato paese, per il quale, attraverso la sua attività, sia amministratore che come presidente della Pro Loco, si è sempre impegnato in prima persona; i suoi piccoli alunni (le foglie di cui era spoglio) e, in generale, “il suo amore verso la cultura e l’insegnamento, da trasmettere in modo giocoso e anche non convenzionale, con attività di teatralizzazione ad esempio, alle nuove generazioni”.

Nell’avvicinare i 28 ex alunni e le loro famiglie, la Marcuccio ha raccolto ricordi e testimonianze molto commoventi, ha ricostruito gli anni in cui era maestro, ha riscoperto il papà come insegnante e come uomo che ha sempre cercato di valorizzare la personalità di ciascun bambino.

Molto toccanti sono stati gli interventi degli invitati.

La dirigente dell’Istituto comprensivo A.A. Caiatino, Cecilia Cusano, che ha collaborato con lui in qualità di presidente della Pro Loco, realizzando tanti eventi e manifestazioni dedicate ai più piccoli, è stata felicissima quando Ersilia ha espresso la sua volontà di far restaurare il murale per non perderne memoria.

Il sindaco Stefano Giaquinto ha raccontato l’incoraggiamento ricevuto dal professore Marcuccio al tempo della sua prima candidatura a Sindaco.

L’ex direttore didattico Oreste Natale ha ricordato Nino Marcuccio come collega di studi e di professione, ma soprattutto come amico generoso che ha sempre messo a disposizione degli altri il suo talento.

Renato Grillo, artista caiatino, ha ricordato il compianto per le sue doti umane ed artistiche, condividendo con i presenti ricordi legati alla loro grande amicizia.

Grillo è stato l’ideatore del logo, del titolo del murale “Ritratto d’amore e passione” e ha donato le targhe-ricordo poi consegnate alle autorità.

Giovanni Albano, visibilmente commosso, ha condiviso dei ricordi legati alla loro comune passione: l’amore per il teatro.

L’intervento della presidente della Pro Loco Maria Grazia Fiore ha delineato i tratti salienti del suo predecessore, come “artista e dirigente lontano da ogni futile protagonismo, caiatino doc, che ha sempre collaborato con l’amministrazione comunale, con le altre associazioni, con le istituzioni scolastiche e religiose: un esempio da seguire!

L’ultima persona ad intervenire è stata l’ex-alunna Gianna De Marco, che ha ricordato il maestro “arrivato nel plesso di Cesarano, subito dopo la chiusura della scuola di Pantaniello.

Una persona allegra, disponibile che favorì, insieme alle sue colleghe e al collaboratore scolastico Carlino (presente all’incontro), il processo di socializzazione tra gli alunni dei due plessi”.

Secondo De Marco, che nel 2005 ha svolto il Servizio civile presso l’associazione Pro Loco e da allora ne è socia e attuale componente del cda, nessuna persona, che ha conosciuto il travolgente maestro è riuscita a non farsi coinvolgere in qualche attività o evento da lui organizzato, dall’attività teatrale a quella di animatore turistico, dalla rappresentazione della Via Crucis a quella dei miracoli di santo Stefano.

A fine commemorazione, Ersilia Marcuccio ha consegnato una foto ricordo del murale ad ogni ex-alunno che era stato raffigurato dal maestro, poi tutti si sono spostati nell’edificio scolastico, per ammirare il murale e la targa in ceramica, offerta da un altro  ex alunno di Marcuccio, Claudio Marotta.

Ersilia ci ha tenuto a ringraziare tutti per la fattiva collaborazione (altri due ex-alunni: Pino Marotta ha offerto inviti e manifesti, mentre Paolo Tascillo ha offerto l’amplificazione), in particolare Maria Fiore e gli altri componenti della Pro Loco (in particolare Angela Perrone e Biagio Santacroce), comprese le ragazze del servizio civile, che le hanno suggerito di organizzare un evento commemorativo per mostrare a tutti il restauro del murale.

Grazie alla loro disponibilità ed esperienza l’evento è stato suddiviso in diverse fasi: dalla commemorazione, alla visione del murale, al rinfresco.

Per l’occasione, nel giardino antistante la scuola è stato piantato un albero di ulivo.

Alla cerimonia sono intervenuti tutti: la famiglia, composta dalla signora Luisa, con le figlie e i nipoti; tanti ex-alunni con le loro famiglie, autorità istituzionali e scolastiche, rappresentanti delle associazioni locali, soci della Pro Loco e ovviamente tantissimi amici, estimatori e conoscenti.

(Foto di Angelo Giannetti – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

Seguici su:

Teleradio News

Editor/Admin at TeleradioNews
tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935;
mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati
Seguici su:
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi