TRENTOLA DUCENTA. Condannato per rapina a mano armata

TRENTOLA DUCENTA – I carabinieri della stazione di Trentola Ducenta hanno arrestato, ieri, Luigi Fumo, 42enne pregiudicato. L’uomo è stato accusato di rapina aggravata dall’uso di armi da fuoco.

A seguito di una ordinanza di custodia cautelare, Fumo è stato indagato per la rapina commessa in data 19 agosto 2018 ai danni dell’ufficio postale di Trentola Ducenta. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe, con il volto coperto da una bandana, puntato l’arma da fuoco contro il direttore e i dipendenti dell’ufficio, i quali sotto minaccia sono stati costretti a consegnare una somma di circa 1000€ in contanti. Dopo il “colpaccio”, l’uomo è salito sulla vettura e si è dato alla fuga.

Secondo le indagini, l’auto apparteneva alla convivente di Luigi Fumo, all’epoca sottoposto alla detenzione agli arresti domiciliari. A seguito di una perquisizione nella casa di Fumo, sono stati identificati e sequestrati gli indumenti identici a quelli utilizzati dal rapinatore. Alcuni dipendenti hanno riconosciuto l’uomo e a seguito di una lunga battaglia legale, nello scorso gennaio, il tribunale di Napoli Nord ha riconosciuto la colpevolezza di Luigi Fumo emettendo un’ordinanza di custodia cautelare. Da ieri l’uomo è rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

L’articolo TRENTOLA DUCENTA. Condannato per rapina a mano armata proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)