Caiazzo. ‘Medievocando’: torna il 15 e 16 giugno l’ormai famosa kermesse in abito medioevali

Fervono i preparativi per la quarta edizione di “Medievocando”, manifestazione ideata e allestita dall’omonima associazione culturale, costituita il 1 marzo 2017 espressamente per promuovere l’evento, nato dalla collaborazione fra i cittadini con l’obiettivo di rivivere un giorno di vita medioevale negli affascinanti vicoli della città di Caiazzo, stavolta imperniata “nell’anno dell’eresia”.

Grazie al moltiplicato impegno dei numerosi componenti del benemerito sodalizio, presieduto dall’avvocato Giuseppe Puorto, quest’anno la kermesse terrà banco per due giorni, cioè sabato 15 e domenica 16 giugno, promuovendo anche altre iniziative parimente rimarchevoli.

Alla tradizionale sfilata in stupendi abiti d’epoca che animerà strade e vicoli del centro caiatino, infatti, si aggiungeranno altre iniziative collaterali fra cui spicca una “Giornata dedicata ai Fotoamatori” che dalle ore 16 di domenica avranno modo di sbizzarrirsi nell’immortalare

squarci cittadini resi ancor più suggestivi dall’allestimento di botteghe tipiche dell’epoca e quant’altro ispirato all’era medioevale, come l’Aperitivo Medioevale che per l’occasione tutti potranno degustare presso il bar “Il Borgo” cioè proprio nel cuore del centro antico.

Ancor più rimarchevole, per certi aspetti, lo spettacolo dei “Giullari di Spade” (nella foto in basso) che dalle ore 12 alle 23 di sabato 15 giugno si esibiranno nel contesto della rievocazione Storica Medievocando con Musica Medievale e Celtica, Giochi di Fuoco, Giocoleria e Intrattenimento,

Informazioni sul gruppo “Giullari di Spade – Musica e Spettacolo”

Compagnia di Musica Medievale, Celtica e spettacoli di Fuoco, equilibrismo, Giocoleria ed intrattenimento

I Giullari di Spade sono una compagnia di spettacolo e rievocazione storica, prima ancora di essere una Medieval Folk Band.

Davis Mark Rossi, il capo compagnia, appartiene a una dinastia di saltimbanchi che risale al 1700, periodo nel quale un suo avo, Diego Rossi, si esibiva come giullare ad Asti.

Da qui proviene il nome “Giullari di Spade”, compagnia formata insieme alla moglie Monica e successivamente arricchita dal poli strumentista Luca Sulcanese.

Con l’arrivo di quest’ultimo, il gruppo si è evoluto spostandosi più su una realtà musicale medievale e tradizionale, sia italiana che nord europea.

La continua ricerca di brani tradizionali da parte di Luca, e la scrittura di testi riguardanti la cultura e tradizione abruzzese da parte di Davis, hanno portato il gruppo ad un nuovo step, in continua crescita e con nuovi musicisti come Giuseppe Amadio e Fausto della Torre.

“Pantafrica” è il primo album del gruppo e l’omonimo brano è tratto da una delle innumerevoli credenze della cultura regionale abruzzese.

Accompagnato da una musica di origine bretone, il testo inedito parla di un’entità soprannaturale, detta “Pantafrica” o “Pantàfeche” che di notte, per noia, si diverte a sedersi sopra una persona che dorme non facendola respirare né gridare, leggenda raccontata fino ai giorni nostri.

Il disco è un viaggio nella cultura tradizionale e popolare, musicato da strumenti antichi come Cornamuse medievali, Gaite Galiziane, Davul, Irish Bouzouki, flauti e percussioni da tutto il mondo.

Cliccare sulla foto per saperne di più sul gruppo “Giullari di Spade”

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

 

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati