Caiazzo. Caserma contesa anche fra legali: Insero smentisce nuovamente Marotta, ma per l’ultima volta

Puntuale com’è l’alba dopo la notte, come d’altronde ampiamente previsto, arrivano ulteriori precisazioni dal consigliere comunale Amedeo Insero che non intende più tornare sulla questione della Stazione Carabinieri, dopo aver però confutato le ultime dichiarazioni dell’avvocato Pasquale Marotta secondo il quale il paventato trasferimento della struttura militare in Ruviano sarebbe saltato:

Ritorno, e per l’ultima volta, sull’argomento caserma Carabinieri, esponendo alcuni punti incontrovertibili.

1- Il comune di Caiazzo ha proposto ricorso, chiedendo la sospensiva al Tar Campania avverso il provvedimento di trasferimento della stazione presso il comune di Ruviano. -PUNTO-

2- Il Tar Campania, non sussistendone i motivi, ha rigettato la richiesta di sospensiva -PUNTO-

3- Avverso il rigetto della sospensiva, il comune di Caiazzo ha proposto appello al Consiglio di Stato. -PUNTO-

4- Il Consiglio di Stato NON ha accolto l’appello (sempre relativamente alla sospensiva) ma, con Ordinanza, ha disposto che il Tar Campania provveda alla sollecitafissazione dell’udienza di discussione… (ovvero di merito), si riporta testualmente per non lasciare spazio ad interpretazioni!- PUNTO-

5- Quindi, allo stato delle cose, ed in questa fase processuale, non vi è nessuna vittoria e/o ribaltamento di alcunché.

Sicuramente tra le righe della Ordinanza si legge qualche passaggio interessante, ma che sarà oggetto del giudizio di merito allorquando sarà fissata l’udienza di discussione.

Solo, e soltanto allora, si saprà se il trasferimento sarà revocato e la caserma resterà a Caiazzo. Il resto sono favole. -PUNTO-

Devo, purtroppo, pensare che la foga e la stizza con la quale l’avvocato Marotta sta replicando alla legittima attività di un consigliere comunale è data dalla difficoltà di spiegare ai cittadini che il solo ricorso al Consiglio di Stato per ottenere una sospensiva che non è arrivata, è costato, finora, circa settemila euro.

Infine, invito l’avvocato Marotta ad andarsi a leggere il curriculum del Professor Avvocato Gennaro Terracciano, che confermo essere un luminare del diritto amministrativo, che, gratuitamente, oltre un anno fa  ebbe ad anticipare quelli che sarebbero stati, poi, i motivi per i quali il Tar Campania ha rigettato nei mesi scorsi la richiesta di sospensiva.

(Avv. Amedeo Insero – Consigliere comunale – Comunicato Stampa Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

 

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: