Ercolano (NA). Al Parco Archeologico ‘Herculaneum’ ospiterà la Via Crucis del Venerdì Santo

Il Direttore del Parco Archeologico Francesco Sirano ha presentato l’organizzazione della Via Crucis diocesana 

che, presieduta dal Cardinale Crescenzio Sepe, si svolgerà Venerdì Santo, 19 aprile, e che passerà per le strade della città di Ercolano.

Con partenza da piazza Trieste alle ore 19.30 cinque stazioni del Cammino Santo si svolgeranno per la Città, mentre le successive nove stazioni si immergeranno nello spirito del Parco Archeologico di Ercolano, attraverso un cammino che si svolgerà prevalentemente sul viale Maiuri, nella evocativa ambientazione che vedrà da una parte il mare e dall’altra gli antichi resti della città illuminati per l’occasione.

L’ambientazione storica del Parco Archeologico di Ercolano sarà decorosa scenografia storica e rievocativa del sacro rito. Va ricordato infatti che nel 1938 Amedeo Maiuri portò alla luce una delle più sontuose dimore del Decumano Massimo: la Casa del Bicentenario, così denominata a ricordo dei duecento anni trascorsi dall’inizio ufficiale degli scavi borbonici della città di Herculaneum (1738).

Durante gli scavi, al piano superiore della Casa del Bicentenario, fu portato alla luce un piccolo ambiente che conservava a parete un riquadro in stucco con un incasso a forma di croce. La suggestione, al momento del ritrovamento, della scoperta di una traccia di culto, indusse a ritenere che l’incasso sulla parete fosse l’impronta di una croce in legno, segno della precoce diffusione nel mondo romano di questo simbolo in associazione al cristianesimo. Tuttavia studi successivi, sia di carattere paleografico che archeologico, hanno dimostrato che, in realtà, la traccia lasciata nel muro attesta la presenza di una mensola di legno a parete e del suo supporto verticale.

La domus è attualmente oggetto di un cantiere di restauro gestito dallo staff del Parco congiuntamente con quello dell’Herculaneum Conservation Project, in esecuzione con fondi pubblici e con la partecipazione del Getty Conservation Institute per il restauro degli affreschi del tablino.

Molto soddisfatto  per la decisione di celebrare la Pasqua napoletana a Ercolano il Direttore del ParcFrancesco Sirano che ha dichiarato: “Sono onorato della scelta caduta su Ercolano per un evento di tale importanza per la cristianità,  è il segnale che la periferia diventa centro e, mi piace pensare, ad un’integrazione tra quotidiano, rito, fede e cultura in un luogo unico e di eccezionale rilevanza storico archeologica. La Via Crucis rappresenterà quell’ulteriore legante tra il moderno e l’antico per il quale lavoro alacremente dal primo giorno del mio mandato come Direttore del Parco. Un ringraziamento particolare lo devo al mio personale che in massa si è offerto di partecipare volontariamente, nonché a tutte le pubbliche autorità, le istituzioni e ai gruppi di volontariato che collaboreranno alla buona riuscita dell’evento”.

Il popolo dei fedeli è invitato a partecipare, compatibilmente con le possibilità di capienza del Viale Maiuri e del terrapieno antistante gli scavi, per garantire la sicurezza dei fedeli stessi e del sito archeologico.

A partire dalle ore 19 sarà aperto gratuitamente il parcheggio comunale in viale dei Papiri Ercolanesi. L’evento è reso possibile grazie alla sinergica collaborazione tra il Parco Archeologico di Ercolano, il Comune di Ercolano, la società di energia Engie, la Polizia di Stato, la Tenenza dei CC, la Protezione Civile, il Gruppo Giovanile Diocesano, la Polizia Municipale, l’Associazione Nazionale Carabinieri, la Croce Rossa Italiana.

Il Parco Archeologico di Ercolano comunica inoltre che i visitatori che sceglieranno come meta delle loro vacanze Pasquali la città di Ercolano, troveranno il Parco Archeologico aperto ogni giorno del periodo di festa, inclusi il giorno di:

  • Pasqua – 21 aprile –
  • Pasquetta – 22 aprile –
  • Festività della Liberazione – 25 aprile-
  • Festa del Lavoro – 1 maggio –

secondo i regolari orari di apertura: 8.30-19.30 (ultimo ingresso ore 18).

Nelle domeniche 21 e 28 aprile sarà inoltre possibile accedere al percorso sotterraneo dell’Antico Teatro di Ercolano. I visitatori interessati sono invitati ad anticiparsi nel programmare la propria visita.

Per maggiori informazioni: www.ercolano.beniculturali e su www.ticketone.it.



(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi