Verso la conclusione dei Fatti belli nati nella città creativa

Natale a Napoli 2018: ecco gli ultimi appuntamenti fino all’Epifania con i Fatti belli nati nella città creativa, promossi dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del comunale guidato da Nino Daniele.

  • giovedì 3 gennaio ore 20.30

Scampia, parrocchia di San Giuseppe Moscati in Via Labriola lotto N (difronte alla caserma dei Vigili del Fuoco): Napoli City Choir – Coro della Città di Napoli in concerto diretto dal Maestro Carlo Morelli.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

  • sabato 5 gennaio dalle 19

Rione Sanità: Sanità Tà Tà concluderà il festival Benvenuti al Rione Sanità

Il Rione Sanità sarà invaso da musica e spettacoli con 4 palchi e 17 esibizioni. Ad aprire le danze sarà il palco di largo Crociferi dedicato alla musica popolare e folk dove si esibiranno Umberto del Prete, la Paranza di Somma Vesuviana, Romeo Barbaro e Salvatore Iasevoli dei Zezi. Alle 20 sarà la volta del palco di via Vergini con le esibizioni dei Galera de Rua con a seguire l’intrattenimento di Alessandro Brunelli. Alle 21 a Palazzo San Felice suoneranno Tommaso Primo e Tartaglia Aneuro, i musicisti e i cantanti si esibiranno dalle balconate del palazzo creando uno scenario particolarmente suggestivo. Infine dalle ore 22 sul palco principale di Piazza Sanità toccherà a Maria Nazionale, Flo, La Maschera, Daniele Sansone dei Foja, Cultural Boo Team, Sud 58, Dolores Melodia, Mariano Bruno e il dj Diego Barretta.

  • sabato 5 gennaio ore 17

Spazio comunale Piazza Forcella – via Vicaria Vecchia, 23: Le favole della saggezza (Esopo, Fedro e La Fontaine)

Spettacolo teatrale a cura di I Teatrini rivolto a i bambini di età compresa tra i 3 e gli 8 anni che con maschere e semplici elementi di scena rappresentano le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi cotinuiamo ad amare sin dalla prima infanzia: La volpe e l’uva, La Volpe e la Cicogna, Il Lupo e l’Agnello, La Volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La lepre e la Tartaruga, Gli animali malati di peste, Il Lupo e la Gru.

Uno spettacolo di Giovanna Facciolo con Adele Amato De Serpis e Melania Balsamo con percussioni dal vivo di Dario Mennella.

Per maggiori informazioni: 3470853507 – iteatrini@libero.it – www.iteatrini.it

  • sabato 5 gennaio ore 20.30

Ponticelli, Basilica S. Maria della Neve piazza V. Aprea: Napoli City Choir – Coro della Città di Napoli in concerto diretto dal Maestro Carlo Morelli.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

  • domenica 6 gennaio ore 9.35

Rai1 trasmette il Concerto dell’Epifania – 24esima edizione registrato al Teatro Mediterraneo di Napoli

  • domenica 6 gennaio ore 18.00

Chiesa di San Severo al Pendino, Sacrestia: Concerto per San Francesco d’Assisi – Il Cantico delle creature a cura del Maestro Andrea Ceccomori

Andrea Ceccomori, flauto,Maria Chiara Fiorucci, arpa, Ermanno Vallini, violoncello, Elisa Bovi, soprano.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

  • domenica 6 gennaio ore 21

Enzo Avitabile in Sacro Sud, Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli (Cappella Cangiani)

In chiusura della rassegna da lui stesso diretta, il Maestro Avitabile presenterà una nuova versione del progetto Sacro Sud, accompagnato per l’occasione da Gianluigi Di Fenza (chitarra), Marco Pescosolido (violoncello), Emidio Ausiello (percussioni). Un concerto acustico, evocativo e spirituale, che parte dai suoni antichi e arriva a Marianella, piccolo borgo in periferia di Napoli che ha dato i natali a Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, il più napoletano dei santi e il più santo dei napoletani.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. 

naPOLIbus. Per chi ama il teatro tornerà con il nuovo anno il servizio navetta offerto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli. Il naPOLIbus del Comune di Napoliviaggerà verso periferia Nord e quella Est passando per la Sanità per trasportare gratuitamente gli spettatori in quattro piccoli teatri di periferia: il Teatro Area Nord, il Nuovo Teatro Sanità, Sala Ichos e il Nest, tutte realtà artistiche che si distinguono per una programmazione di alta qualità.

I naPOLIbus partiranno da punti centrali della città per raggiungere, su due diversi percorsi, i quattro teatri che hanno aderito al progetto.  La navetta si propone di essere una sorta di foyer viaggiante, anche per far incontrare fra di loro gli spettatori e i protagonisti degli spettacoli, con discussioni e piccole performance.

Il programma del Natale a Napoli 2018 è interamente consultabile sul sito web del Comune www.comune.napoli.it

 

L’articolo Verso la conclusione dei Fatti belli nati nella città creativa proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: