Vairano Patenora. Ennesimo femminicidio: finanziere uccide moglie e cognata, poi si toglie la vita

L’efferata strage familiare è stata perpetrata a Vairano Patenora,nell’alto casertano, per mano di un uomo che prestava servizio nelle Fiamme Gialle.

Il finanziere, dopo aver estratto la pistola di ordinanza, ha fatto fuoco sulla moglie e sulla cognata, ferendo anche gli anziani suoceri; subito dopo ha rivolto l’arma verso di sé, mettendo fine anche alla propria vita.

I figli della coppia, a quanto trapelato, sarebbero stati avvisati della disgrazia dai Carabinieri.

Il papà di Antonella e Rosanna (nella foto), le due vittime, centrato al torace dai colpi esplosi dal genero, è stato sottoposto ad intervento chirurgico presso l”ospedale civile di Caserta.

Ancora una volta un essere umano di sesso maschile ha dimostrato qual’è il sesso debole, in quanto ha preferito uccidere piuttosto che proseguire la sua vita.

Pur conoscendo le generalità del finanziere, eviteremo di citarle in quanto, a nostro avviso, siffatti individui non meritano rispetto neanche dopo il loro suicidio.

Noi che viviamo per la pace, diciamo basta alla violenza sulle donne.

Seguono aggiornamenti sulla strage familiare, verificatasi nella libreria Laurenza, anche perché si è appreso che per il giorno dei funerali il sindaco Cantelmo, profondamente colpito, intende proclamare il lutto cittadino.

(Anna Izzo – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)