Caiazzo. Amianto sversato nelle campagne: intervengono i ‘grillini’ e Mauro della Rocca

Due distinti interventi si registrano per denunciare e contrastare con ogni lecito mezzo lo sversamento illegale di amianto, ma non solo, nelle campagne caiatine e segnatamente nella frazione SS. Giovanni e Paolo.

A segnalare per primo il problema, seguito “a ruota” dagli “Attivisti a 5 Stelle”, è stato il consigliere comunale di minoranza Mauro Della Rocca (nella foto qui accanto) il quale ovviamente, nelle sue qualità, confida nell’intervento della polizia locale anche per individuare e perseguire legalmente i “responsabili” (o meglio “irresponsabili”) anche di altri sversamenti di rifiuti meno nocivi nelle aree rurali, peraltro appena bonificate da volontari che pure avrebbero denunciato, ma (finora) senza tangibile esito, agli agenti della “municipale” anche elementi utili a individuare tali incivili soggetti.

Prettamente politico l’intervento dei “grillini” che oltre a denunciare “il caso”, con tanto di eloquenti immagini, invocano una mappatura delle aree e degli edifici nel quali è stata accertata la presenza di amianto, da smaltire come per legge: 

A San Giovannni e Paolo, frazione di Caiazzo, nel giro di poche settimane sono state sversate illegalmente da ignoti ingenti quantità di tettoie in eternit.

Il materiale, contenente amianto, invece di essere come per legge smaltito da ditte specializzate è stato sversato nel sottobosco, con grave pericolo per la salubrità di questi luoghi incontaminati e con la creazione di vere e proprie discariche abusive.

È una ferita che si apre tra le verdi colline caiatine a forte vocazione turistica agro-alimentare.

Se è vero che l’amianto è stato dichiarato fuori legge in edilizia ormai da decenni, lente e costose sono le bonifiche di migliaia di edifici pubblici e civili contenenti il cemento cancerogeno.

Ci auguriamo che questi episodi non accadano più e che vengano puniti i reali responsabili degli sversamenti.

 

Solo attraverso una mappatura puntuale degli edifici contenenti amianto è possibile tamponare in qualche misura gli sversamenti illeciti, segnalandone di volta in volta la bonifica e seguendo dunque tutte le procedure previste ed imposte dalla vigente normativa.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: