Caiazzo. Elezioni comunali: schermaglie (dialettiche) incrociate dai palchi sabato sera… o forse no!

Passata l’apprensione per la presentazione delle liste e preso atto che si prospetta uno scontro frontale, quindi senza esclusione di colpi, fra i due schieramenti, la parola passa ai candidati e soprattutto ai rispettivi leader: l’ex sindaco nonché assessore provinciale Stefano Giaquinto (lista “Uniti per Caiazzo”) e il tenente colonnello dei Carabinieri  MIchele Ruggieri, alla sua prima esperienza politica locale, proposto quale sindaco dalla lista “Caiazzo Bene Comune”, composta di amministratori dell’uscente maggioranza e nuovi elementi facenti capo, in prevalenza, al “gruppo Sibillo”.

I primi comizi, finalizzati alla presentazione di candidati e rispettivi programmi, sono stati programmati per la serata di sabato 19 maggio, giuste richieste di ambo gli schieramenti, nel rispetto delle quali piazza ex Verdi sarà riservata alla prima lista (Giaquinto) dalle ore 20 alle 23, mentre gli antagonisti hanno puntato su piazza Portavetere, chiedendone l’utilizzo dalle 20 alle 23,30.

Per conseguenza, sabato sera entrambi gli schieramenti potrebbero tenere il primo comizio, confrontandosi, a (breve) distanza, anche sul numero dei rispettivi partecipanti, essendo stato eliminato il limite minimo dei trecento metri che prima impediva di tenere contestualmente comizi nelle citate piazze.

Il gruppo Giaquinto, pero, evidentemente più smaliziato, poi ha chiesto anche l’uso di piazza Portavetere per tenere un contestuale comizio, evidentemente da parte di qualche diverso candidato, nella stessa piazza chiesta dagli antagonisti.

E poiché il nuovo (e per certi versi discutibile) orientamento della prefettura non prevede alcun diritto di prelazione per chi per primo protocolla l’istanza, ora il preposto comunale è stato costretto a convocare i rappresentanti delle due liste per il pomeriggio di giovedì, sperando che trovino fra loro un intesa utile per poter tenere ambo i comizi.

In attesa dell’esito di tale incontro, quindi, non è possibile sapere se entrambi i gruppi si divideranno lo spazio di piazza Portavetere, ovviamente in successione, oppure il gruppo Giaquinto rinuncerà alla seconda istanza tenendo il comizio in piazza santo Stefano, che peraltro si rivelò foriera di successo nella precedente consultazione, che però vedeva insieme anche l’ex sindaco Tommaso Sgueglia, ora pronto, invece, a cedere il testimone al tenente colonnello Michele Ruggieri: chi vivrà… vedrà.

(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

 

 

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.