Caiazzo. Questione supermercato: perché tanti ‘errori’ del comune? Messaggio inviato da un utente non specificato

Caiazzo_Qui_Comando_Io

Scusate se mi intrometto per la questione della guerra in atto fra supermercati ma, per quello che leggo anche su altri siti, avverto il dovere di domandarmi in che mani siamo finiti cioè quale competenza e onestà hanno le persone a ciò preposte.

Onestà intendo soprattutto intellettuale perché non si può mettere in dubbio quella reale di persone che non si conoscono ed io, pur essendo imparentato dalle vostre parti, non sono caiatino.

Però avverto il dovere di esternare la mia sorpresa circa il comportamento decisamente strano dei vari soggetti comunali coinvolti in questa vicenda: da chi sembra gestire l’albo pretorio come una cosa sua privata, rimuovendo (su richiesta di chi e perchè?!) atti nel testo stesso dei quale è specificata la dovuta pubblicazione, per non parlare della strana scomparsa per diversi giorni di tutti gli atti dallo stesso albo.

Più strano agire come astutamente suggerito dall’avvocato della controparte anziché chiedere lumi, se non in grado, a qualunque altro avvocato?

Chi mai, nella sua sfera privata, se per esempio avesse anche una banale questione con un vicino, agirebbe allo stesso modo, ascoltando i consigli del suo avvocato, pagato e quindi tenuto a tutelare proprio i suoi contrapposti interessi?

Come considerare poi le procedure avviate per annullare atti che gli stessi addetti riconoscono già nulli, come in effetto essi sono anche (ma certaamente non solo, essendo volti ad annullare atti già annullati e quindi ovviamente nulli) per il conclamato e ormai irreversibile difetto (o vizio)di pubblicazione?

Procedure forse utili per la controparte, che grazie alle stesse può sentirsi legittimata a continuare l’attività, alla faccia di sentenze e giustizia?

Mistero ancor più inspiegabile che in tutto questo sembra del tutto assente non solo il sindaco e il responsabile dell’Asl, ma anche l’opposizione, mi dicono sempre pronta a contestare anche str***ate ma stranamente silente su una vicenda così delicata e che temo potrebbe finire davvero male per qualcuno.

Soprattutto se sono vere le voci che circolano circa la composizione societaria, cioè chi effettivamente sono i soci e se davvero possono esservi contro interessi, addirittura molteplici.

Qualcuno immagina forse che i responsabili dell’esercizio concorrente, finora tanto tenaci da non mollare fino all’ultimo grado di giudizio, si possano arrendere di fronte a tante stranezze che potrebbero assumere seria rilevanza penale?

In ogni caso, data per scontata la massima onestà di tutti, ogni cittadino di Caiazzo deve forse temere di subire analoga sorte per incompetenza di persone che vengono profumatamente pagate per far bene il proprio dovere?

(Lettera Aperta – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta