Casapulla. Comune, giunta senza maschi: la minoranza adisce il difensore civico regionale

I consiglieri del gruppo consiliare ‘Campania libera’

di Casapulla presentano un esposto al difensore civico regionale perché la giunta comunale  composta da quattro donne.

 

Nella richiesta di intervento viene sottolineato che: «A seguito delle dimissioni dalla giunta dei consiglieri comunali Maddalena Natale e Pietro Di Marcello, con decreto sindacale del 12 dicembre scorso, sono state nominate assessori Mariacristina di Gennaro e Filomena Santillo.

 

Tale integrazione di giunta viene a violare in modo palese la normativa in materia di pari opportunità nella composizione delle giunte comunali.

 

Pertanto, l’attuale esecutivo di Casapulla, oltre che dal sindaco Michele Sarogni, é composto da quattro donne (alla Santillo e di Gennaro si aggiungono Anna Di Nardo e Miriam Fortunato).

 

Per questo motivo, riteniamo il decreto sindacale protocollo numero 16618 del 12 dicembre del 2017 palesemente illegittimo in quanto emesso in violazione degli articoli 6, 46, 47 del Tuel e dell’articolo 1 c. 137 della legge numero 56/2014.

 

Chiediamo, dunque, al difensore civico regionale di intervenire presso il sindaco affinché venga ripristinata la legalità in merito alla composizione della giunta con la nomina di non sole donne nell’esecutivo, in ottemperanza alla competente normativa, che attualmente al Comune di Casapulla é palesemente violata». 

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Seguici su:
Call Now Button
TeleradioNews

Ora puoi ricevere subito su Telegram tutte le nostre news

Seguici su Telegram Chiudi
error: Copiare è vietato, ma puoi chiederci tutto gratis!