Caiazzo. Impietosa analisi di un lettore sul degrado e sfascio in cui versa la città ‘buonviverina’

gallo+monnezza-buon+vivere-11_615x410

Lettera aperta al sindaco da un cittadino attento ed amante della sua cittàsul degrado e sfascio in cui è stata ridotta da questa disamministrazione.

Iniziamo dal CIMITERO: non esistono più loculi disponibili e non risulta che è stata fatta alcuna iniziativa per risolvere il problema.

Probabilmente Tommaso ha pensato, dato l’affetto che abbiamo verso i nostri cari, di farceli tenere in casa?

ISOLA ECOLOGICA: non ha più i requisiti di sicurezza per cui va chiusa, mancante, fra l’altro, anche delle norme di sicurezza antincendio, anche per questo nessun provvedimento. Va chiusa ed è materia penale.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA del centro storico: via Caiatino, pare non abbia la messa a terra. È vero sindaco?

SCUOLE: sono un colabrodo, piove ovunque; nemmeno l’ombra di un provvedimento.

TRASPORTO SCOLASTICO: 60 adesioni per il trasporto, totalmente disattese… e si langue, con gravi danni e difficoltà per gli utenti.

VIABILITÀ RURALE: in totale abbandono, provocando, a parte il disagio dei residenti, grave pericolo pubblico per la sicurezza stradale.

Per il momento mi fermo qua.

Tommaso… nessun cittadino si è mai sognato di oltraggiare la fascia, che tanto brami, ma piuttosto redarguiscono chi la indossa indebitamente, per tutte le mancanze suddette e per la strafottenza nell’affrontare i gravissimi problemi e disfunzioni in cui versa la nostra comunità… grazie a te e tutta la tua disamministrazione.

Mi domando, ci domandiamo… ma non avete vergogna?!

A presto.

(Lettera Aperta – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web© Diritti riservati all’autore)