Aversa. Palestra, tetto crollato: note responsabilità politiche stigmatizzate dall’onorevole Sgambato

In seguito al crollo del tetto alla palestra dell’ITIS “Volta” di Aversa, Sgambato (PD) ricorda le responsabilità passate e gli impegni recenti per tirare fuori dalle secche l’ente Provincia e garantire la manutenzione di scuole e strade.

Tutti alla ricerca dei colpevoli, che sono ben noti e non certamente da oggi, perché si avvicina la campagna elettorale, piuttosto che affrontare in maniera seria l’emergenza scuole”.

Il grave episodio del crollo del solaio della palestra dell’ITIS Volta di Aversa conferma l’emergenza che da anni vive la provincia di Caserta, in relazione alla manutenzione degli edifici scolastici. 

È un’emergenza grave, di fronte alla quale, però, l’attività preferita sembra quella di cercare i colpevoli. 

Sappiamo tutti che il problema finanziario dell’Ente risale a ben prima della legge Delrio.

Infatti, la provincia di Caserta è, attualmente, l’unica in Italia che deve fronteggiare una situazione così drammatica, perché chi nel 2014 avrebbe dovuto dichiarare il dissesto nei tempi dovuti non lo fece, per le ben note motivazioni elettorali. 

Non esito, dunque a dire che la grave paralisi amministrativa è stata causata proprio dalla cattiva gestione dell’Ente negli anni precedenti il 2015 e non certamente solo dalla riforma Delrio come qualcuno, per un mero calcolo elettorale, vuole fare credere”.

A dichiararlo l’On. Camilla Sgambato (Pd), da sempre attenta alle problematiche dell’Ente Provincia ed impegnata nella ricerca soluzioni utili al superamento della sua emergenza finanziaria.

Intanto, vorrei segnalare che il governo ha stanziato nei mesi scorsi ingenti risorse per l’edilizia scolastica di cui hanno beneficiato anche le scuole casertane. Un primo segnale certamente, ma comunque una dimostrazione di grande attenzione.

Ricordo inoltre che la provincia riesce tuttora a sopravvivere grazie all’emendamento “Salva Caserta”, da me presentato e sostenuto responsabilmente da tutto il PD in Parlamento, con cui è stato assegnato un primo fondo pari a 10 milioni di euro, per pagare gli stipendi ai lavoratori per l’intero 2017, le rate dei mutui e per il funzionamento dell’ente, a partire dalle esigenze delle scuole e delle strade”, continua la parlamentare casertana.

Mi sembra, dunque, che in questi mesi si sia concretizzato un primo serio intervento a sostegno di Caserta. In legge di stabilità attualmente all’esame del Senato, sono già previste misure per gli enti locali ed auspico che continui l’attenzione specifica del governo per la nostra provincia che, ripeto, per pregresse responsabilità della classe dirigente del centro destra che l’ha amministrata fin dal 2010, si trova a vivere questa situazione di paralisi, unica in Italia”, conclude Sgambato.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta