Castel Campagnano in festa fino a domenica 17 setembre per onorare la Madonna Addolorata

Entrano nel vivo i festeggiamenti in onore della Vergine Addolorata, venerata dalla comunità campagnanese quasi alla stregua della patrona Santa Maria ad Nives, meglio nota come Madonna della Neve.

Festeggiamenti iniziati venerdì 8 e che si concluderanno domenica 17 settembre, nel rispetto del programma, di seguito riportato per sommi capi:

Programma Religioso

Venerdì 8 Settembre – Natività di Maria:

Ore 12.00: il suono festoso delle campane annunzierà allieterà comunità l’inizio del settenario in onore della Madonna Addolorata;

Ore 17.45: Settenario;

Ore 18.10: S. Messa con riflessione sul tema Maria, madre del dolore e madre nostra.

Martedì 12 Settembre – Festa del Nome di Maria e della Dedicazione della Chiesa Parrocchiale:

Ore 17.45: Settenario;

Ore 18.15: S. Messa della Dedicazione della Chiesa Parrocchiale.

Giovedì 14 Settembre – Festa della S. Croce:

Ore 16.45: Via Crucis all’interno della Chiesa Parrocchiale;

Ore 17,45: Settenario;

Ore 18,15: Secondi Vespri della festa della S. Croce e S. Messa;

Venerdì 15 Settembre – Solennità dí Maria S. S, Addolorata:

Ore 08.30: S. Messa;

Ore 11.00 Solenne concelebrazioee Eucaristica presieduta dal Sac. Don Pino Di Santo- Rettore del Seminario di Cerreto Sannita animata dal Coro Parrocchiale;

Ore 12.15: Omaggio floreale dei componenti del comitato dei festeggiamenti al Monumento dei Caduti in Piazza Municipio;

Ore 17,30: Secondi Vespri e S. Messa;

Ore 18.00: Tradizionale processione per le strade del nostro paese con il simulacro dell’Addolorata.

Durante il cammino, pio esercizio della Via Matris.

Al termine della processione, Supplica alla Vergine Addolorata e reposizione del simulacro nella sua cappella.
._.
Il parroco e il comitato festa augurano a tutta la collettività tanto spirito cristiano e serenità.

Programma Civile:

Festeggiamenti in onore di ss Addolorata – 15, 16 e 17 settembre 2017.

Venerdì 15 Settembre:

Ore 8.30 Tradizionale giro per il paese della banda musicale Città di S. Potito;

Ore 21.00, Piazza D. Cotugno: Concerto di musica classica e popolare eseguito dall’Ensemble dell’Orchestra Sintonica di Salerno diretta dal M.ro Ivan Antonio; Soprano Paola Fiudi; Tenore Stefano Sorrentino.

Ore 24.00: Fuochi d’artificio piro-musicali eseguiti dalla ditta Pannella di Ponte (BN) presso il campo sportivo di Castel Campagnano.

Sabato 16 Settembre:

Ore 21.00, Piazza D. Cotugno: Concerto di musica popolare del gruppo “Cuore a Sud- Canti suoni e danze dal Sud”:

Domenica 17 Settembre:

RICORDANDOVI, Serata musicale in ricordo degli amici “andati”, del Comitato e non solo, offerta dai gruppi locali:

OLTRE, Emma Cover Band, Quei bravi ragazzi, Wine Band.


Maria SS. Addolorata si venera nella Cappella della Confraternita di Castel Campagano (CE)

La devozione verso Maria Addolorata risale ai primi anni del secondo millennio, sviluppo della devozione verso Maria Iuxta Crucem Jesu. Si tradusse in formulario liturgico nel territorio di Colonia, in Germania (1423). Sisto IV inserì nel Messale Romano la memoria di Nostra Signora della Pietà. L’attenzione verso Maria Dolorosa si sviluppa gradualmente nella forma dei Sette Dolori di Maria, raffigurati nelle sette spade che trafiggono il cuore della Madre di Cristo. L’estensione alla Chiesa latina nel 1727 fu favorita dai Servi di Maria, che la celebrarono fino al 1688. La collocazione al 15 Settembre risale a S. Pio X, nel calendario liturgico del 1969 viene denominata con il titolo di memoria della Beata. Vergine Maria Addolorata; ‘E anche a te una spada trafiggerà l’anima’ (Lc 2,35)

A Maria, Madre della Pietà

Ti salutiamo Vergine Santissima,
ci rivolgiamo a te o Madre della Pietà,
che sai precorrere i nostri bisogni
e sai ascoltare anche il gemito nascosto,
che non hai più parole e lacrime.
Soccorrici e intercedi per noi
nelle prove e nelle tribolazioni della malattia,
donaci in ogni momento il coraggio e la pazienza. Premurosa Sposa della Carità, modello di ogni cura,
consiglia e sostieni quanti sono chiamati
a lenire le sofferenze del prossimo.
A Te rimasta sotto la Croce del Salvatore del mondo,
affidiamo le fatiche e le pene delle famiglie
nel tempo della malattia e del lutto.
Tu, che lì sei diventata Madre dell’umanità,
aiuta e consola chi è nel dolore,
rinsalda e proteggi i vincoli famigliari,
ispira le azioni di chi cura,
fà che popoli e governanti siano sempre solleciti
verso gli ammalati
in particolare se poveri e soli.
Sii per noi Stella e Madre della Speranza e,
come facesti a Betlemme e a Nazareth, continua a
generare e a far crescere nei nostri cuori Gesù,
il fondamento e la meta di ogni speranza.
La Risurrezione e la certezza del suo ritorno glorioso
Ci confortino nelle nostre attese e riempiano di gioia
i nostri volti perché nel suo Nome saremo salvi,
nel suo Amore avremo la vita per l’eternità.
Amen.

(Diocesi Alife-Caiazzo, Parrocchia S. Maria ad Nives, Via Chiesa, 81010 Castel Campagnano, CE – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

 

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta