Caiazzo. Biodigestore a Gradilli: intervengono i ‘grillini’ mentre al Comune ‘dormono’ tutti!?

Crescono nel comprensorio le perplessità circa il disinteresse che continua a dimostrare la civica amministrazione caiatina

(maggioranza e minoranza) per il grave problema del mega bio digestore che  (a quanto è dato sapere, dopo aver incontrato forti resistenze in altre zone cittadine) il Comune di Caserta intende far costruire nell’ambito contiguo al Palamaggiò, cioè in territorio comunale casertano ma in un ambito di fatto estraneo al capoluogo provinciale e che invece assilla la popolazione dei Comuni limitrofi, da Capua a Pontelatone, Castel di Sasso e Formicola, da Castel Morrone e Limatola a Caiazzo, anche se in tale ultimo Comune sembra che nessuno si interessi della problematica, secondo le solite male lingue, ideale (come tante altre) da avviare proprio durante le ferie agostane.

Se i politicanti locali sembrano dimostrarsi tutti sonnecchianti, certo non dormono i componenti del locale Meetup 5 Stelle che, assicurando la massima attenzione in difesa delle popolazioni così gravemente vessate, hanno divulgato la seguente nota stampa:

Il PD a Caserta, vuole realizzare un Biodigestore in una zona vincolata, ma la cosa meravigliosa è che il presidente dell’azienda incaricata dal PD di realizzare lo studio di fattibilità di questo impianto è stato già ex assessore all’ambiente di Caserta e della Provincia!

Il sindaco Marino e l’ingegnere Maria Laura Mastellone si affannano dal 2011 a voler piazzare questo impianto, ieri a Santa Maria Capua Vetere, domani a Capua, oggi a Caserta (ma di fatto nel comprensorio a forte vocazione turistico-ricreativa ccaiatino-formicolano-limatolese).

Sembra che l’importante sia che si faccia non che occorra.

Infatti non serve, basta impianti di rifiuti impattanti sui nostri territori, le alternative ci sono!

Al riguardo -rendono noto i “grillini”- è stata presentata un’interrogazione a prima firma della senatrice Vilma Moronese, portavoce in commissione ambiente del Senato per il MoVimento 5 Stelle, riguardante la volontà del Comune di Caserta, guidato dal Sindaco Carlo Marino (PD) di voler procedere alla costruzione di un Biodigestore in località Gradilli.

Nell’interrogazione, indirizzata al Ministro dell’Ambiente Galletti, il MoVimento 5 Stelle chiede il rispetto dei vincoli ambientali e paesaggistici presenti sulla zona, e la condivisione delle scelte in materia ambientale con i cittadini ed i comuni vicini, che subirebbero gli importanti impatti che porterebbe con se l’attività del Biodigestore.

Infine viene evidenziata il ruolo dell’ingegner Maria Laura Mastellone, già assessore all’ambiente sia al Comune di Caserta che alla Provincia, la quale già nel 2011 si faceva promotrice della realizzazione di un Biodigestore.

Biodigestore che la stessa Mastellone, all’epoca assessore all’ambiente della Provincia di Caserta propose di realizzare all’interno dello STIR del Comune di Santa Maria Capua Vetere, progetto respinto però dall’amministrazione di allora, ma anche da quella di adesso dal primo cittadino Antonio Mirra, che ha già rifiutato la proposta della Regione Campania guidata da Vincenzo De Luca( PD) sempre per la realizzazione di un Biodigestore all’interno dello STIR.

Oggi sempre l’ingegner Maria Laura Mastellone rappresenta in qualità di presidente del consiglio di amministrazione la Athena Srl, azienda alla quale il sindaco Carlo Marino (PD) ha assegnato l’incarico di redigere lo studio di fattibilità per la realizzazione del Biodigestore, impianto che il MoVimento 5 Stelle invece contrasta in quanto ritenuto troppo impattante per l’ambiente, al quale propone come alternativa, per il trattamento della frazione umida del rifiuto, il compostaggio di quartiere ed eventualmente un impianto di compostaggio aerobico senza emissioni ne produzione di biogas, ma sempre attraverso un percorso da condividere con la cittadinanza seguendo i dettami di legge e della Convenzione di Aarhus.

Cliccare su una delle foto per scaricare il testo dell’interrogazione 

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 

 

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: