Recale-Casagiove. Oggetti rubati al mercatino. Nuova ‘scoop di Striscia e nuova ‘grana’ per Luca Abete

Espulso in malo modo dall’area adibita a mercatino settimanale di Recale (in realtà rientrerebbe nell’ambito finitimo di Casagiove) Luca Abete, stoico inviato di “Striscia la Notizia” già pestato in malo modo dopo l’irruzione al mercatino rionale casertano di piazza Pitesti e forse ancora dolorante dopo il pestaggio subito ad Avellino, che pare abbia visto coinvolti. come controparte, perfino alcuni agenti della Polizia.

Ha rischiato nuovamente il peggio, tanto che avrebbe confidato l’intenzione di “mollare tutto” l’inviato di  Striscia la Notizia dopo aver fatto irruzione nel mercatino settimanale “delle pulci” forse più noto della provincia.

Fama che secondo indiscrezioni sarebbe dovuta anche alla presenza, su determinate bancarelle, di oggetti dalla provenienza “dubbia”, che proprio per questo rappresenterebbero apesso affari eccellenti, tanto da richiamare ogni domenica mattina migliaia di interessati e curiosi provenienti anche da altre regioni.

Una situazione tanto esplosiva da aver determinato speso problemi di traffico veicolare e blitz della polizia municipale, interessata però. a quanto è dato sapere, solo ai veicoli in sosta vietata da sanzionare e magari sottoporre a rimozione forzata.

Mai nessuno però si sarebbe preoccupato di accertare la provenienza di determinai oggetti, in particolare attrezzi per lavori edili e materiali provenienti da cantieri che, soprattutto nella primissima mattinata, verrebbero proposti a prezzi troppo vantaggiosi per non insospettire.

Se non finora, le autorità preposte, sicuramente Luca Abete che infatti, nel corso di un recentissimo “blitz” meticolosamente predisposto, dai numeri di matricola di alcuni oggetti, avrebbe accertato la loro provenienza furtiva.

Quando però ha tentato di avere delle spiegazioni, il nostro ha scoperto forse il lato peggiore di alcuni venditori “incriminati”, mentre altri hanno preferito dileguarsi cercando di occultare la merce forse più “scottante”.

Un trambusto che non poteva sfuggire alla reazione esagitata di alcuni dei soggetti che gestiscono il lucroso mercatino, tenuto in un’area recintata e nella quale pertanto Abete certamente non era autorizzato ad accedere.

Si è conclusa quindi ancora una volta male per Abete l’esperienza in un mercatino casertano ma è immaginabile che peggio vada a finire per i venditori eventualmente in malafede se anche stavolta, dopo il blitz di Striscia, le Forze dell’Ordine non potranno fare a meno di intervenire.

Intanto però il sindaco di Recale ha fatto sapere di aver già comunicato alla redazione del programma l’assoluta estraneità del “suo” Comune .

Cliccare su una delle foto per accedere al servizio integrale di “Striscia”

 

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati