Caiazzo. Centro storico, lavoro fatti male: pacata replica di Mastroianni che però rincara la dose

L’avvocato Giovanni Mastroianni, ex braccio destro del sindaco Tommaso Sgueglia, replica col consueto garbo al primo cittadino ma di fatto rincara la dose, passando dall’asfalto precario alle mura ciclopiche occultate per cui -ricorda- oltre la Sovrintendenza anche autorevoli storici, non solo caiatini, avrebbero espresso tutto il proprio dissenso:

Ho letto con attenzione la risposta del Sindaco dottore Sgueglia alla mia segnalazione su alcuni errori di rifacimento del Centro Storico.

Ne apprezzo però solo la pacatezza e la cordialità (credo di non essere stato da meno) perché in verità non sarò tranquillo finché non si sarà ovviato agli errori commessi, che sono tanti e sono stati denunciati da mesi, da più parti, come nel caso (anche) delle mura “ciclopiche”.

Proprio su questo argomento, illustri concittadini che, impegnati in un fervido associazionismo attraverso il quale da decenni tutelano e promuovono concretamente la nostra storia e le nostre bellezze naturali, dissero da subito che si stava occultando una torre di bimillenaria bellezza.

Allora, chi doveva sorvegliare e dirigere dove era?

Io non mi sono mai permesso di tacciare di incapacità i miei colleghi amministratori, anzi, in ogni sede e occasione mantengo sempre massimo rispetto ed educazione per le loro persone… però non mi si venga a dire che c’è stata attenzione!

Proprio le millenarie mura di Largo Fossi sono state intaccate (speriamo in modo non irreversibile) da un intervento tanto sbagliato che pare sia dovuta intervenire proprio la Sovrintendenza che, con urgenti prescrizioni, avrebbe di recente indotto la ditta incaricata dei lavori a rimediare.

La ditta, a sua volta, pare abbia errato per carenze già contenute nel progetto.

Dunque tutta una catena di errori che potevano essere fermati molto tempo fa… se ci fosse stata, appunto (!), massima attenzione.

Io vorrei dire al Sindaco Sgueglia che se faccio delle segnalazioni, a volte in modo diretto, altre volte a mezzo stampa o tramite social, è solo per attirare la massima attenzione su temi importanti e centrali per Caiazzo, tentando così di coinvolgere ed informare la maggior parte dei cittadini.

Certo sbagliare è umano e può capitare a chiunque ma una mia segnalazione non deve essere considerata un attacco personale.

Io voglio solo il bene per Caiazzo e credo che questo sia un modo per poter contribuire a migliorare le cose.

Se si fosse davvero prestata la massima attenzione si sarebbe dunque evitato il danno già fatto alle Mura Ciclopiche (vedremo poi come si rimedierà) e non sapete la tristezza nell’aver sentito l’altra sera l’illustre collega avvocato Caiazza, anche noto e stimatissimo archeologo, riprendere, seppur brevemente, tale triste argomento in seno all’incontro organizzato dall’Associazione Storica del Caiatino proprio sul ruolo centrale di Caiazzo nel Medio Evo.

Il verbale di via D’Ettorre sarà anche stato stilato, ma la strada nuova, che sembra già vecchia è ancora lì, così come tanti interventi ed azioni in altri campi amministrativi non portati più avanti dall’attuale maggioranza e che continuerò a segnalare per mero spirito partecipativo ed in ossequio alla mia posizione di indipendente all’interno del Consiglio Comunale.

Intanto stamattina (giovedì 10 febbraio, ndr.) ho inviato richiesta ufficiale al Responsabile dei Lavori Pubblici per acquisire tutta la documentazione tecnica su via D’Ettorre e Largo Fossi.

(Avv. Giovanni Mastroianni – Consigliere comunale indipendente – Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati