Caiazzo. Carabinieri: si mobilita il sindaco perché la stazione non venga trasferita a Ruviano

sgueglia-tommaso-tv-21-466x311caiazzo-palazzo-egizi-466x311Per scongiurare il trasferimento a Ruviano, il sindaco metterebbe a disposizione il palazzo Egizi, attuale sede scolastica.L’amministrazione comunale di Caiazzo è al lavoro per consentire la permanenza in città della caserma dei Carabinieri.

Lo assicura il sindaco Tommaso Sgueglia che, all’indomani delle nuove voci di trasferimento nella vicina Ruviano, dove venerdì si è recato per un sopralluogo il comandante della Legione Carabinieri Campania, generale di Brigata Mario Cinque, fa sapere che la maggioranza di “Caiazzo Bene Comune” è fortemente impegnata nel risolvere il problema e nella ricerca di una soluzione che salvaguardi la presenza dell’importante presidio di sicurezza sul territorio del capoluogo caiatino.

Due le ipotesi sul tavolo della giunta che, qualche mese fa, aveva deliberato di trasferire la caserma dei Carabinieri nell’ex macello di via Roma.

Questa la prima ipotesi scaturita anche dalla rimodulazione del progetto di conversione del sito ubicato alle poste della città in centro servizi dove allocare anche la stazione della Benemerita, approntata dal responsabile dell’ufficio tecnico del municipio dietro apposito atto di indirizzo dell’esecutivo Sgueglia.

Un intervento, questo, per il quale occorrono ingenti fondi, qualcosa come un milione e mezzo di euro, che le casse comunali non possono sostenere e che non sono nella materiale disponibilità dell’Ente, neppure sotto la voce di finanziamenti che, allo stato attuale, sono reperibili solo a livello nazionale e comunitario per la realizzazione di una nuova Caserma.

Per questi motivi, legati ad oggettive difficoltà finanziarie, l’amministrazione comunale sta lavorando ad una ipotesi alternativa, ovvero la messa a disposizione gratuita di Palazzo Egizi dove potrebbe traslocare la stazione comandata dal maresciallo capo Michele Fioraio.

L’edificio che sorge nel centro storico (nella foto a destra), è abbastanza ampio e tale da poter ospitare al proprio interno gli uffici, i locali di servizio, le celle di sicurezza e gli alloggi per i carabinieri ed eventualmente per le rispettive famiglie al seguito.

Il Comune conta di poter concedere in comodato d’uso Palazzo Egizi al massimo entro un anno atteso che attualmente è sede del liceo scientifico e dell’istituto per geometri che, pero, dovrebbero trasferirsi nel nuovo edificio scolastico che la Provincia sta costruendo nella parte sottostante la stazione ferroviaria ex Alifana ed i cui lavori si conta che terminino entro la fine del 2017.

Solo ad ultimazione dell’opera da parte della Provincia e ad avvenuto trasloco delle scuole al suo interno, Palazzo Egizi sarà completamente libero e potrà essere destinato a sede della nuova Caserma.

Già lunedì mattina il sindaco Sgueglia comunicherà ai comandi regionale e provinciale dell’Arma la disponibilità del Comune a concedere il sito per allocarvi la stazione, sempre che dal Governo non vengano elargiti i fondi necessari a ricavare la nuova caserma dall’ex mattatoio.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati