Caiazzo. Comune, riequilibrio approvato da pochi: insorge la minoranza, che però con la su assenza ha favorito il ‘golpe’

caiazzo-c-eravamo-amati-1-300x200Giaquin-zorr-1504-_41-200x300Durissimo comunicato del gruppo consiliare di minoranza “Uniti per Caiazzo”, capeggiato dall’ex sindaco Stefano Giaquinto,

dopo la frettolosa approvazione, da parte di soli sei consiglieri della maggioranza, sindaco compreso, dei documenti essenziali per il riequilibrio finaanziario: manovra però favorita proprio dall’assenza della minoranza, che al riguardo ha dichiarato:

Il Gruppo Consiliare “Caiazzo bene Comune” ribaltonisti ed aggregati, grazie ad una presenza risicata in Consiglio Comunale, ha approvato gli argomenti all’ordine del giorno.

La “pregiudiziale”, da noi presentata, la cui esistenza era completamente ignorata sia dal Presidente del Consiglio Ella Sibillo, che dal proprio gruppo, è lo strumento che abbiamo adottato per far valere le nostre perplessità sulla legittimità del governo attuale, a seguito della mancata approvazione nei termini del riequilibrio di bilancio, anche in ragione della nota di sollecito della Prefettura, che aveva indicato quale termine perentorio, per l’invio della delibera di approvazione del riassestamento, il giorno 5 agosto.

Ci troviamo di fronte al mancato assolvimento di una richiesta chiara ed inequivocabile proveniente dalla Prefettura, la cui violazione non può restare impunita.

La mancata adozione dei provvedimenti connessi e consequenziali da parte dell’Ente Territoriale di Governo, rappresenterebbe un precedente per tutte le altre Amministrazioni, che potrebbero in futuro farsi beffa delle prescrizioni e del rispetto dei termini previsti dalla legge.

Le nostre perplessità le avevamo già espresse nel precedente Consiglio Comunale del 30 luglio, allorché, i consiglieri ed il Sindaco ribaltonisti, avevano dovuto rinviare l’approvazione degli argomenti posti all’ordine del giorno, per impossibilità oggettiva e non come da loro sostenuto, per condividerli con noi, se così fosse stato ci avrebbero messo a disposizione gli atti e non avrebbero discusso le interrogazioni da soli, dimostrando di non possedere neanche un minimo di etica politica/ amministrativa.

RIDICOLO VERAMENTE! Tale atteggiamento la dice lunga sul modo di condurre l’attività amministrativa.

Ma del resto cosa potevamo aspettarci da un manipolo di abusivi, se non la violazione di norme imperative attraverso artifizi mirati a raggirare la legge!

Il Gruppo Uniti per Caiazzo, non può avallare tali comportamenti, “ti piaccia o meno, caro Sindaco Tommaso Sgueglia, con il ribaltone ci hai affidato il compito di “VIGILARE SUL TUO OPERATO” e noi continueremo a farlo facendo emergere tutti gli espedienti orditi alle spalle della cittadinanza, unica vittima di un traditore politico.

(Comunicato Stampa – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: