Teano. Assicurazioni auto fasulle: proficua ‘stretta’ della Benemerita in vista dei nuovi controlli elettronici

forziati-10x15-tommso-maresciallo-teano-3In giro per lavoro e per divertimento rigorosamente senza assicurazione,

ma a Teano sono scattati i sequestri e le denunce: e i parcheggi giudiziari sono già pieni di automobili.

Sarà pure il segno che la crisi morde e sempre meno auto risultano assicurate.
Ma la questione è che, proprio per cercare di risparmiare, certi automobilisti commettono un numero sempre più alto di simili irregolarità, finendo poi col vedersi sequestrare l’autovettura.
Il “filtro” a Teano, a partire da lunedì 21 settembre, è stato posto in essere dai Carabinieri della locale stazione, coordinati dal maresciallo Tommaso Forziati (nella foto a sinistra).
E il posto di controllo di viale Italia ha subito stupito per i risultati.
Il mezzo privato preposto al trasporto delle automobili sequestrare, perché “prive della necessaria copertura assicurativa”, non smetteva di intervenire.
L’ultimo a cadere sotto la falcidia dei controlli, poco dopo le ore 10, è stato S.W., di nazionalità albanese ma residente del posto.
L’uomo, 40 anni appena compiuti, è stato anche trovato in possesso di attrezzi di lavoro necessari per svolgere piccoli lavori di carpenteria.
Alla testa della pattuglia che ha allestito il posto di controllo è stato notato il brigadiere capo Domenico Volpe.
Insomma è iniziata la guerra alle assicurazioni “patacca”, ai contrassegni contraffatti e recanti numeri seriali che, anche da una semplice verifica con una ‘App’, (applicazione per smartphone e ipad) corrispondono a ben altra targa e vettura.
Tanto, in attesa della vera rivoluzione in tema di evidenza assicurativa.
Dal prossimo mese, infatti, non sarà più obbligatorio esporre il tagliando assicurativo, mentre, quasi per paradosso, inizieranno (come da programma) più serrati controlli grazie ai tele-laser ovvero dispositivi ottici con i quali non solo i carabinieri, con una semplice operazione di messa a fuoco dell’immagine (come già si fa con i codici a barre), saranno in grado sapere tutto su ogni autovettura, in primis sulla copertura assicurativa.
Lo sanno bene i militari dell’Arma che, a valle dei controlli sul territorio di Teano e dintorni, anche secondo gli ultimi dati diffusi sul fenomeno, hanno dovuto prendere atto che oltre il 50 per cento dei fermati si è rivelato in difetto ai sensi del codice della strada.
Ma i controlli continuano.

(Comunicato Stampa – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati