Piedimonte Matese. ‘Scandalo Autovelox’: oltre 250 imputato ‘salvati’ dalla prescrizione

prescrizione-15x10-vignetta-1Con il preannunciato “nulla di fatto”, grazie alla ormai inevitabile prescrizione, giovedì 16 luglio, dinanzi al collegio “A” della seconda sezione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, si è concluso il residuo “stralcio” del processo, che vedeva coinvolti gli agenti di polizia municipale di Piedimonte Matese per lo scandalo autovelox, unitamente a circa 250 automobilisti in qualche modo favoriti.

Prescrizione dunque, ma non per tutti, atteso che il processo proseguirà, ma per poco, solo per il comandante pro tempore della polizia municipale, padre del noto presentatore di “Made in Sud” Luigi Esposito, conosciuto dalla folla come “Gigi” del duo “Gigi e Ros”.

Soddisfatto ovviamente il “pool” difensivo (Di Baia, Fabrocile, Fiorillo, Griffo, Grillo, Pannone e Stellato) dei vari imputati -funzionari comunali e della ditta appaltatrice- impegnati nel lungo quanto vano processo, iniziato addirittura con richieste di interdizioni ma concluso col nulla di fatto anzi con la ricomparsa degli autovelox ovvero di apparecchiature molto simili, nel nome e nella funzione: fino al prossimo scandalo?!?
(News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: