Piana M.Verna. ‘Scandalo’ Autovelox: udienza per 10 indagati ‘eccellenti’ rinviata al 16 luglio

Rinviata al 16 luglio, per alcune eccezioni avanzate dalla difesa degli indagati, l’udienza a carico di dieci indagati nella vicenda Autovelox che vide, da parte dei Carabinieri della Stazione di Caiazzo, all’epoca coordinata dal Maresciallo Aiutante Giuseppe Oliva, altrettanti informative di reato nei confronti degli ex sindaci di Piana di Monte Verna Raffaele De Marco e Raffaele Santabarbara (i primi due nella foto a sinistra); degli amministratori pro tempore Agostino Ferrajuolo (ultimo nella foto), Michele Mastroianni e Luigi Matarazzo, dell’attuale responsabile della Polizia Municipale Teresa Di Monaco, dell’agente di Polizia Municipale Filippo Mastroianni, dell’ex tecnico comunale Armando Riccio (già arrestato nell’ambito del procedimento penale Normandia 2 che investì in pieno gli appalti di lavori pubblici a Piana di Monte Verna) e degli addetti all’autovelox, Elvio Luigi D’Aria e Pierluigi Ferraro.

Tutti sono imputati per svariati reati, anche se molti dei capi di imputazione sono in prescrizione.

In particolar modo De Marco, Santabarbara, Ferrajuolo, Mastroianni, Matarazzo, Di Monaco e D’Aria, in concorso tra loro, in relazione alla rispettiva, sopra indicata qualità ricoperta, stipulavano il contratto tra il Comune e la ditta “All Service” per l’affidamento del servizio autovelox “in violazione di legge” con delibera di Giunta numero 89 del 19 luglio 2004 e successivo contratto del 15 settembre 2009.

Stabilivano di dotarsi del servizio Autovelox in assenza di una preventiva verifica della pericolosità dei tratti stradali del territorio comunale e in assenza di documentata urgenza.

Inoltre, non essendo possibile determinare il valore degli introiti, iscrivevano nel bilancio preventivo del Comune somme false pari a 529.000 euro anno 2004; 250.000 euro anno 2005; 180.000 euro anno 2006; 160.000 euro anno 2007; 100.000 euro anno 2008, in relazione agli introiti derivanti dalla sanzione comminata e agli accertamenti di infrazioni rilevate tramite autovelox.

Questi e altri capi di imputazione, come riportato nel dispositivo scaricabile cliccando sulla foto, sono contestati ai dieci imputati.

Lo scorso anno, quando furono notificati gli avvisi di garanzia, il sindaco pro tempore Raffaele Santabarbara dichiarò: “Abbiamo piena fiducia nell’operato della Magistratura e siamo tranquilli con la coscienza.

Tuttavia se eventuale errore e sottolineo eventuale ci fosse stato nella procedura, non è imputabile all’indirizzo politico, bensì a qualche dipendente, sebbene ancora una volta sottolineo eventuale, perchè sono sicuro che si tratta di un grosso equivoco e che nemmeno i dipendenti abbiano in qualche modo potuto sbagliare.

In ogni caso i reati contestati a carico di alcuni di noi sono prescritti e stiamo valutando il da farsi con i nostri legali, visto che non poteva archiviare direttamente la Magistratura inquirente”.

Un altro ex amministratore coinvolto nella vicenda, l’assessore comunale pro tempore Michele Mastroianni, invece affermò: “Io reputo di non essere parte attiva in questa vicenda, poichè sono stato assessore in carica solo per dodici mesi e sin dai primi momenti in netto contrasto con la maggioranza consiliare.

Tuttavia, qualora interpellato dalla Magistratura inquirente sarò non felice, ma felicissimo di parlare coi giudici.

Consentitemi però una considerazione, rivolta agli attuali amministratori, soprattutto i più giovani.

Ecco cosa significa il ruolo che assumete in aula consiliare e in Giunta quando a comando alzate e abbassate la mano.

Prima o poi si viene chiamati a dare spiegazioni… Occhio alla penna!”

Cliccare su una delle foto per scaricare l’ordinanza integrale

(News elaborata – Archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati