Caiazzo. Via D’Ettorre: ponteggio ‘della discordia’ indispensabile secondo il Comune

Partiti i lavori di messa in sicurezza del complesso delle Clarisse con annessa chiesa delle monache ed i vicini locali che ospitavano prima il museo Kere ubicati in via D’Ettorre.

All’indomani dell’interdizione anche per la circolazione pedonale dell’importante strada che attraversa il cuore del centro storico caiatino chiusa al traffico veicolare dall’agosto dello scorso anno ed ora completamente off limits per via della situazione di pericolo in cui si trova l’immobile di proprietà delle Opere Pie, mercoledì hanno avuto inizio le opere di puntellamento della struttura al fine di salvaguardare la pubblica e privata incolumità.

La ditta affidataria dei lavori ha già provveduto allo smontaggio del ponteggio allestito in estate per evitare crolli a seguito dei primi segni di cedimento strutturale prontamente riscontrati dall’ufficio tecnico comunale, quindi ora si passa alla messa in sicurezza, il cui progetto l’amministrazione comunale retta dal sindaco Tommaso Sgueglia ha approvato nelle scorse settimane, stanziando all’uopo anche una somma pari a 40.000 euro per eliminare ogni situazione di pericolo che potrebbe derivare dalla chiesa delle Monache e dall’annesso ex Museo Kere, di proprietà delle Opere Pie Riunite.

Al fine di per superare la situazione di stallo creatasi a seguito della chiusura della strada, il Comune ha deciso di sostituirsi all’Ipab, il cui Cda non è stato in grado di fronteggiare la situazione energie duale per mancanza di liquidità, per eseguire i lavori necessari a liberare il centro storico da quello che è diventato da quasi un anno come un fardello insopportabile per l’economia dei commercianti e per la viabilità dei residenti nel centro storico.

Ovviamente l’intervento sarà eseguito dal Comune in danno dell’Ipab, con la speranza di poter quanto prima recuperare i fondi anticipati, dalla proprietà, che versa in una situazione deficitaria e debitoria profonda che nasce nel tempo e che si tramanda da molti anni.

L’Amministrazione intende perseguire l’obiettivo di evitare pericolo per la pubblica e privata incolumità –ha dichiarato il sindaco Sgueglia- sostituendosi alle Opere Pie Riunite per gli interventi urgenti di manutenzione, di consolidamento, di recupero e di restauro, eccetera, che si sono resi necessari al fine della messa in sicurezza dei manufatti per rendere transitabile Via D’Ettorre, attualmente inibita al traffico, sia veicolare che pedonale”.

 (Enzo Perretta – Comunicato Stampa elaborato – Archiviato in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Benvenuto su TeleradioNews ♥ Mai spam o pubblicità molesta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Call Now Button
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: