Campania. PD, ‘Primarie’: accetta il verdetto Cozzolino ‘stracciato’ da De Luca

“Nessun ricorso, nessun riconteggio delle schede per magari buttarla poi in rissa”.

Come accadde a Napoli nel 2011 o in Liguria a gennaio.

Lo assicura Andrea Cozzolino, sconfitto alle primarie dall’ex sindaco Vincenzo De Luca.

Ma alcuni rappresentanti dell’ex assessore regionale stanno chiedendo il riconteggio di alcune sezioni.

Di Salerno, Caserta e Napoli dove mancano ancora i dati ufficiali di 28 seggi.

“Non sono un uomo dei ricorsi, attenderò l’ufficializzazione dei risultati e rispetterò il lavoro della commissione per le primarie che certificherà l’esito. 

Tuttavia – prosegue l’europarlamentare – la geografia del voto ci consegna da una parte una sorta di ‘pigrizia’ del popolo napoletano e un’iperattività di quello salernitano.

Se la stessa iperattività si fosse prodotta a Napoli avremmo avuto una partecipazione di circa 200.000 elettori.

Tanto per dare il senso della proporzione”, fa notare Cozzolino.

In alcuni luoghi si nota un certo iperattivismo. Anche fisiologico se volete.

A Salerno città, tanto per capirci hanno votato quasi in 13mila mentre a Giugliano, cittadina con una popolazione simile, appena in 892. Un rapporto di 1 a 13.

Ma a Salerno, era prevedibile, conta l’effetto trascinamento del leader locale.

Comunque Cozzolino vuole chiudere la vicenda:

“Sono sceso in campo per battere il centrodestra nelle elezioni di maggio e sono qui per questo”.

Ma manda una stilettata al suo ex avversario:

“Penso che il risultato conseguito da De Luca non dia quella forza politica e programmatica necessaria da sola a battere il centrodestra nelle elezioni di maggio.

Dopo la giornata di ieri spero finisca la vulgata su di me come uomo dei cinesi o di potere”.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati