PIEDIMONTE MATESE. Voleva realizzare un doppio appartamento comunicante, dimenticando però che non è assegnatario di nessuno dei due. Si tratta infatti di case popolari!

© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Un uomo vive con la madre centenaria in una casa Iacp a Sepicciano. Sopra c’è la sua convivente che, a quanto pare non è assegnataria dell’appartamento e li volevano rendere “comunicanti”. Blitz dei Vigili Urbani e segnalazione alla Iacp di Caserta… 
Una storia di normale occupazione abusiva, quella che si è verificata a Piedimonte Matese in una Iacp, ubicata in Sepicciano. Il classico canovaccio insomma per cercare di aggirare gli ostacoli della legge ed impossessarsi non di uno, ma ben due appartamenti di cui c’è l’assegnazione solo per uno ed alla mamma ultracentenaria! Ma andiamo con ordine. Lo scorso 10 febbraio i Vigili Urbani di Piedimonte Matese, effettuano un sopralluogo presso il complesso immobiliare I.A.C.P. in località Sepicciano, dove al piano primo della palazzina, all’interno dell’immobile, vi erano i Sigg. V.C. e la Sig.ra C.A., i quali stavano eseguendo in detto alloggio, lavori di ristrutturazione e, per di più, avevano demolito una parte del solaio di interpiano, creando una apertura di un metro e mezzo per un metro e mezzo circa, sostenuta da profilati in ferro posti tra soffitto e pavimento del piano ove è assegnataria, invece, la Sig.ra V.M., ultracentenaria e madre del V.C.. I Vigili Urbani, rilevavano che l’intervento sopra menzionato risulta abusivo, in quanto mancante del titolo abilitativo di natura urbanistica e paesaggistica. Per cui provvedevano a segnalare l’ intera vicenda all’Ufficio Tecnico Comunale del capoluogo matesino, ritenendo che si dovesse provvedere in merito e con immediatezza al ripristino dello stato dei luoghi. Il Responsabile del Settore Ambiente e Territorio, Pietro Terreri, ha quindi rilevato che, ricorrono le motivazioni di urgenza per l’adozioni diretta del provvedimento cautelare consistente nella Ordinanza di demolizione delle opere realizzate e/o rimessa in pristino dello stato dei luoghi, ordinando ai Sigg. V.C., C.A. e V.M., tutti residenti in Piedimonte Matese alla via Campo Sepicciano, di ripristinare “ad horas” i luoghi e demolire le opere abusive ed in più la fattispecie è stata segnalata al Commissario Iacp di Caserta, Vincenzo Melone, affinché per le proprie competenze, adottasse i dovuti accorgimenti. La vicenda è stata segnalata anche ai Carabinieri della Stazione di Piedimonte Matese. Giova ricordare che con la nuova normativa, in materia di Iacp, al momento in cui l’assegnatario dell’alloggio è deceduto o non ritiene più usufruirne, ovvero è titolare di altra abitazione, lo stesso va riassegnato previa graduatoria e non già, quindi, inserito nell’asse ereditario, come sta avvenendo in moltissimi casi ed anche qui a Piedimonte Matese. Si resta in attesa di capire come finirà questa vicenda.

(News elaborata – archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)
© www.teleradionews.org © Tutti i diritti riservati © info@teleradionews.org

Original article: PIEDIMONTE MATESE. Voleva realizzare un doppio appartamento comunicante, dimenticando però che non è assegnatario di nessuno dei due. Si tratta infatti di case popolari!.

(News archiviata in @TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

Teleradio News

tel. (+39) 0823 862832; 333 148 1414 - 393 2714042 - 334 539 2935; mail to: info@tr-news.it - info@teleradio-news.it - http://teleradionews.info - web: www.tr-news.it - htps://www.teleradio-news.it e vari siti web collegati