In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Caiazzo. Comune: Consiglio comunale convocato dal neo sindaco: ben nove i punti all'odg

Con nota 5876 del 19 giugno il neo sindaco Stafano Giaquinto ha convocato il Consiglio comunale per le ore ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Veleni post elettorali: E' sempre politica questa? - Messaggio di un lettore

Copio e incollo affinché tutto possano giudicare. Caiazzo Bene Comune - Ruggieri Sindaco Esprimiamo la nostra piena solidarietà agli organizzatori ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Elexzioni comunali: Ruggieri (mancato) sindaco ideale - Post inviato dall'utente

Non esiste una facoltà universitaria per diventare sindaco, conta l'esperienza di vita. E lui, Michele Ruggieri, è l'unico per ...

Leggi tutto >>

T

Caiazzo. Quel morto che non doveva morire... forse - Post inviato da un lettore

Scusate tanto ma per il fatto del signore morto l'altra domenica pomeriggio, in via Laura De Simone, volevo ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Arti marziali: anche in gabbia Flavio Corraro fa onore al maestro Palazzo battendo un professionista!

Combattere nelle M.M.A. è la sua passione e l'obiettivo è quello di diventare un professionista. Flavio Corraro, dopo la ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune, ufficio tecnico: basta sprechi! Insero (mr. 400 voti) diffida dal 'nominare' i soliti noti

Il capolista di "Bene Comune", avvocato Amedeo Insero, altrimenti detto "mister 400 preferenze" in quanto più votato in assoluto tra i ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Centro storico, meno restrizioni: Giaquinto mantiene le promesse, esultano i 'grillni'

Non ha perso tempo Stefano Giaquinto a dar seguito a una delle promesse fatte dai palchi, molto sentite dagli ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune: ecco la composizione del nuovo Consiglio, che entro il mese dovrà riunirsi per la convalida

Con la vittoria della lista "Uniti per Caiazzo", è tornato al comando della civica amministrazionel'ex sindaco (vittima del ...

Leggi tutto >>

PIEDIMONTE MATESE. Le api di C.A.R.A. Terra diventano 2.0. Se ne parlerà lunedì prossimo in un convegno su come trasformare il progetto in opportunità

Questo prezioso insetto da miele è addirittura utile per certificare la salubrità dell’aria. Questo si propone il Consorzio Nazionale Produttori Apistici in collaborazione con il Gruppo Azione Locale dell’Alto Casertano…
“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”. Questa frase, che sta spopolando in rete e attribuita a Einstein, contiene un’amara ammonizione da non sottovalutare. E se proprio in virtù di quanto detto le api fossero addirittura utili a certificare la salubrità dell’aria? Questo è quanto si propone e si augura il Consorzio Nazionale Produttori Apistici che, in collaborazione con il Gruppo di Azione Locale Alto Casertano presenterà, lunedì 8 giugno 2015 a partire dalle ore 18:00 presso la Sala Convegni del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano a Piedimonte Matese, il progetto denominato “C.A.R.A. Terra 2.0 – Un’opportunità per imprese ed agriturismi”. Appurato l’ormai noto successo del progetto C.A.R.A. Terra, che attraverso delle vere e proprie centraline di biomonitoraggio con le api ha monitorato lo stato di salute dell’Alto Casertano, la versione 2.0 si propone di trasformare in opportunità la certificazione di un ambiente salubre a vantaggio di tutte le aziende e gli agriturismi che operano sul territorio monitorato. Dopo l’intervento introduttivo di Riccardo Terriaca, direttore del Consorzio Nazionale Produttori Apistici (CoNaProA), e dopo i saluti del Presidente del Gal Ercole De Cesare e del Coordinatore Pietro Andrea Cappella, il dibattito prenderà vita con gli operatori economici (imprese agroalimentari ed agriturismi). Dibattito al quale presenzierà anche il Responsabile Scientifico del Progetto CARA Terra, Antonio De Cristofaro, vice direttore del dipartimento AAA dell’Università degli Studi del Molise ed il Responsabile Area Tecnica del GAL Alto Casertano, Giuseppe Miselli. Le conclusioni saranno affidate a Giulio Federici, direttore Coldiretti Caserta. A moderare la giornalista Adele Consola. “C.A.R.A. Terra 2.0 rappresenta uno strumento di promozione e si rivolge in particolare alle aziende agricole ed agroalimentari e agli agriturismi, – spiega il Coordinatore del GAL Pietro Andrea Cappella – in questo modo passeremo quindi dalla attività di ricerca alla identificazione di un modello di competitività a disposizione delle aziende. Le informazioni raccolte durante un intenso anno di monitoraggio vengono così trasformate in politiche di vantaggio competitivo a disposizione delle aziende. Si creerà così un paniere di prodotti dell’Alto Casertano caratterizzati da una attestazione ambientale monitorata dalle api (che sono stati i veri e propri rilevatori) e dal sistema universitario (che ha analizzato e certificato i dati)”.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Caserta. Raid in casa di Mara Zinzi che incassa la solidarietà del presidente provinciale Angelo Di Costanzo

“Solidarietà alla famiglia Zinzi per la vile aggressione subita da Mara

“Fuori di Zucca”, Istituzioni in prima linea per fare la loro parte

Aversa, 5.6.15
Sarò presente all’incontro di stasera, 5 giugno, ore 19,00, presso la Fattoria Sociale “Fuori di Zucca” ad Aversa, ex Ospedale psichiatrico, aperto alla cittadinanza e alle Istituzioni, organizzato dal Comitato don Peppe Diana, Libera Caserta ed il Consorzio NCO all’indomani del furto di tutte le attrezzature agricole e quello dei computer presso la casa sociale la Gloriette di Napoli.
In prima linea per dare nuova forza alla voglia di riscatto che vive nel cuore di tanti operatori del Terzo settore, accanto alla Rete Sociale e alle numerose esperienze di promozione culturale e sociale della Provincia di Caserta e di Napoli, schierandoci apertamente dalla parte di chi è protagonista sui nostri territori e contribuisce ad un rinnovato impegno civile per la valorizzazione territoriale delle risorse sottratte alla criminalità organizzata facendole diventare un’opportunità di crescita e di sviluppo tangibile.
Le Istituzioni e la politica trovano la loro credibilità programmando azioni e misure concrete: c’è una dimensione sociale, culturale ed educativa, all’interno delle iniziative mese in atto in questi ultimi anni nella sola Provincia di Caserta, dimostrando che le Mafie non sono invincibili e ciascuno è chiamato a fare la propria parte.
“Fuori di Zucca” rappresenta uno dei tanti meravigliosi esempi di inclusione e promozione sociale, una realtà che, come tante, ha contribuito fattivamente al miglioramento della qualità della vita di numerosi cittadini e territori, i quali continuano e perseverano nella loro azione quotidiana di cambiamento.    

(Gennaro Oliviero – Consigliere Regione Campania – Gruppo PSE – Comunicato Stampa – Archiviato in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © diritti riservati all’autore)

Da Piedimonte Matese alla Nazionale Under 17 dilettanti il ‘passo’ è… Guzzo

L’Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese ha appreso con gioia e grande piacere la notizia

Caserta. Percossa, legata e derubata la sorella di ‘Zinzi jr.’, che è anche cognata del sindaco di Alife

Gianpiero Zinzi, neo consigliere regionale, ha reso noto

Piedimonte Matese. Canile adeguato per ospitare anche i randagi di Castello

Sono ripresi i lavori

Vairano Patenora. Traffico ‘killer’ alla frazione Scalo? Martone si rivolge all’Arpac

Riportiamo di seguito il contenuto di una nota

Da Alife al ‘Golden Gala Pietro Mennea’ sugli scudi gli studenti alifani

 Giovedì 4 giugno allo Stadio Olimpico di Roma si è tenuta la manifestazione sportiva

Caiazzo. Giaquinto scongiura pateracchio al Comune dove qualche ‘solone’ riteneva pubblici dei fondi privati

Incredibile: il Consiglio comunale stava per approvare un Piano dichiarando comunali delle strutture private!