Free WordPress Themes

Caserta-Napoli. Esigevano dall’Asl parcelle per TAC mai effettuate: 5 arresti

Nella mattinata di martedì 13 giugno sono stati sottoposti ad arresto 

cinque amministratori di sette centri di diagnostica convenzionati dislocati tra il napoletano e il casertano nonché un amministratore dell’azienda sanitaria locale e un medico.

I Carabinieri della Compagnia di Bagnoli (Napoli), inoltre. hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli su richiesta della locale Procura.

Accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla truffa al Servizio Sanitario Nazionale, riciclaggio e falsità materiale perpetrata da pubblici ufficiali.

I malfattori erano soliti riscuotere rimborsi per dispendiose prestazioni sanitarie quali TAC o Risonanze Magnetiche attribuite a paziente del tutto ignari.

(Comunicato Stampa – Elaborato – Archiviato in #TeleradioNews © Diritti riservati all’autore)

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement
Scarica App o invia link al tuo smartphone
error: Copiare è vietato, ma puoi chiederci tutto gratis!

Il browser in uso non supporta frame non ancorati oppure è configurato in modo che i frame non ancorati non siano visualizzati.