In evidenza su #TR-News ☏0823862832 ✉info@tr-news.it

Piana M.Verna. Calcio locale: il Comune premia 'ASD Rinascita', squadra vincitrice del campionato

Sostiene tangibilmente i propri beniamini e soprattutto dimostra sensibilità da vendere la civica amministrazione di Piana di Monte ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Corpus Domini: torna l'infiorata' domenica 23; preparativi al centro 'Madre Claudia'

Con l'impegno e la volontà di tutti, si rinnova la tradizione  del Corpus Domini... cominciando dal quartiere Portanzia (nelle foto). Nel ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'Un posto al sole': centro storico trasformato in 'set' per girare alcune scene della 'fiction' RAI

Nella mattinata di martedì 18 giugno piazza ex Verdi e le contigue zone del centro storico  caiatino saranno mobilitate dalla troupe ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. 'DEA' primario per l'ospedale matesino: giovedì al Comune meeting del comitato 'Art.32'

Approderà nel capoluogo caiatino giovedì 20 giugno la mobilitazione promossa dal comitato "Art.32" che si prefigge di assicurare ...

Leggi tutto >>

Da Caiazzo a Caserta sindaco mobilitato per promuovere libro di Nicola Sorbo sull'eccidio nazista

"Tra memoria e oblio, la strage di Caiazzo" è il titolo del libro che martedì 25 giugno, alle ore 18, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Massaggi 'mielosi' non solo per dire presso la Scuola Internazionale di Estetica Almaviva

Sempre attenta alla valorizzazione del suo territorio, Antonietta Almaviva, direttrice dell’International School of Aesthetics, ha ospitato presso il ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Guerra fra supermercati: estate rovente e autunno dirompente per politici e funzionari comunali?

Caiazzo. Guerra fra supermercati: estate rovente e autunno dirompente per politici e funzionari comunali?

É ormai iniziato il conto alla rovescia per il primo step di quello prospettato come periodo particolarmente rovente ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Comune: deficit prodromico al dissesto e spese 'voluttuarie' a 'go-go'? Allarme di Insero

Duro affondo del consigliere di minoranza Amedeo Insero che, dopo il riconoscimento di un deficit "stratosferico" da parte ...

Leggi tutto >>

SexyGate Campano. Lui, lei e l'altro: impazza il 'totocoppia', esclusiva di Giuseppe Sangiovanni

Sesso, tradimenti, perversioni, bugie, vizi, manie e pruriti di provincia. La "Lewinski de noantri", “eloquente” in stanze non ovali, ...

Leggi tutto >>

Caiazzo. Terremoto giudiziario sulle Opere Pie Riunite: sospeso per tre mesi il sindaco Giaquinto

Attacco a testa bassa del gruppo consiliare di minoranzanei confronti del sindaco e degli amministratori delle Opere Pie, ...

Leggi tutto >>

Pietravairano. Dieta Mediterranea: giornata informativa gratis lunedì 17 alla farmacia Ferrante

La prima Dieta Mediterranea senza stress, pronta da gustare in pochi minuti,

Caserta-S.Nicola La Strada. acqua inquinata, sequestrati 12 pozzi; morto di tumore anche il padrone del terreno

12 pozzi idrici contaminati da arsenico sono stati sequestrati

CASERTA. Premio Nobel alla Vanvitelli, in cattedra c’è Alvin Roth

CASERTA – Alvin Roth – Premio Nobel per l’economia 2012 – all’Università Vanvitelli con una conferenza dal titolo “Matching markets and market design”. L’evento, organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Ateneo, si terrà il 17 giugno presso l’Aula Magna del Centro residenziale e studi della SNA, Corso Trieste a Caserta alle ore 10:30. Presente, per i saluti, il Rettore dell’Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli” Giuseppe Paolisso. Ad introdurre i lavori sarà la Prof.ssa Enrica Carbone. Sarà presente all’incontro altresì don Antonello Giannotti.

Economista statunitense già noto per i suoi fondamentali contributi nella teoria dei giochi e dell’economia sperimentale, attualmente è Professore di Economia, presso il Dipartimento di Economia della Stanford University ed è Professore Emerito di Economia e Business Administration presso la Harvard University. Roth è leader mondiale nelle aree di ricerca della teoria dei giochi, economia sperimentale e market design, in particolare del disegno dei matching markets. Il problema del combinare diversi giocatori (agenti) nel miglior modo possibile, è un problema economico molto rilevante. Lloyd Shapley (che ha condiviso il Nobel con Alvin Roth) ha studiato i diversi metodi di matching teoricamente e, a partire dagli anni ’80, Alvin Roth ha usato i risultati teorici di Shapley per spiegare come funziona una certa tipologia di mercati (i matching markets). Attraverso studi empirici ed esperimenti economici, Alvin Roth ha dimostrato che la stabilità è una caratteristica essenziale per ottenere un metodo di matching di successo. Roth ha sviluppato algoritmi per combinare medici con ospedali, studenti con scuole, donatori di organi con pazienti. Nel 2000, nell’ospedale di Rhode Island avvenne il primo scambio di reni negli Stati Uniti e la teoria sviluppata da Alvin Roth sui cicli di scambio sembrò avere un ottimo potenziale per questo tipo di applicazione. Roth e i suoi collaboratori hanno disegnato un algoritmo per lo scambio di reni sia tra pazienti e donatori diretti, sia per integrare questo tipo di scambio con donatori non diretti (come donatori deceduti o altri donatori non diretti ancora in vita).

L’articolo CASERTA. Premio Nobel alla Vanvitelli, in cattedra c’è Alvin Roth proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

PALMA CAMPANIA: ANZIANO INFASTIDITO DAI RUMORI UCCIDE TITOLARE DI UN CHIOSCO

Non ha resistito più ai ripetuti frastuoni che ormai da tempo erano diventati un’abitudine per un locale commerciale sotto la sua abitazione.

Un uomo anziano di Palma Campania ha sfogato tutta la tensione accumulata arrivando ad usare la sua pistola contro il titolare del locale incriminato, un uomo di 67 anni, deceduto successivamente in ospedale per le lesioni riportate.

Purtroppo non è l’unica vittima della follia dell’anziano 83eenne. Sono rimasti feriti anche la figlia e il genero della vittima, soccorsi dal 118 e trasferiti rispettivamente negli ospedali di Sarno e di Nola.

I carabinieri hanno rintracciato l’anziano uomo nella sua abitazione, dove hanno trovato anche altre armi tutte regolarmente denunciate, ancora sotto choc, provvedendo immediatamente al suo arresto e al sequestro della pistola.

 

L’articolo PALMA CAMPANIA: ANZIANO INFASTIDITO DAI RUMORI UCCIDE TITOLARE DI UN CHIOSCO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

NAPOLI: EXTRACOMUNITARIO TENTA DI RUBARE LE OFFERTE DI SAN GENNARO

NAPOLI – Tutto è successo nella giornata di ieri. Questa volta la “scena del crimine” è il Duomo del capoluogo campano.

L’autore del tentato furto immortalato dalle telecamere di sorveglianza interne è un giovane extracomunitario, il quale molto probabilmente ha pensato di poter agire indisturbato.

Non ci ha pensato due volte a scavalcare le balaustre che lo dividevano dal luogo nel quale, ogni giorno, i fedeli devoti del Santo patrono, Gennaro, lasciano il loro obolo.

A bloccare le sue gesta ci ha pensato la polizia di stato. Una pattuglia allertata dalla centrale operativa, mentre stava svolgendo la sua attività quotidiana di controllo, è intervenuta bloccando l’uomo e denunciandolo per tentativo di furto.

L’articolo NAPOLI: EXTRACOMUNITARIO TENTA DI RUBARE LE OFFERTE DI SAN GENNARO proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

TOPI GRANDI COME CANI A CASERTA. Avvistati ratti delle chiaviche

TOPI GRANDI COME CANI A CASERTA. Avvistati ratti delle chiaviche - di Alessandro Fedele

Non è il primo caldo estivo a portare strani animali a Caserta, eppure così facendo questa città potrebbe diventare uno zoo. Due anni fa i serpenti percorrevano Corso Trieste. Poi l’anno successivo gli insetti, tra cui i calabroni, infestarono tutta la città e oggi topi grandi come cani chihuahua passeggiano tranquilli in via San Carlo.

Il problema igiene si ripresenta sempre più spesso e abbinato al gran caldo estivo trasforma la Città capoluogo di provincia in uno zoo concorrenziale a quello di Central Park, non per la scarsa pulizia, bensì per la quantità di animali.

Dopo l’allarme blatte, che sembra abbiano occupato anche qualche edificio pubblico, i topi sono ritornati all’assalto. Durante le prime ore del mattino il centro città ha assistito alla passeggiata di una coppia di topi. Le urla di una bambina, infatti, hanno scosso l’attenzione dei passanti, i quali inizialmente non avevano capito si trattasse di un “topolone“. Le dimensioni di uno dei due, di fatto, erano talmente spropositate che un testimone ha dichiarato di averlo inizialmente scambiato per un cane di piccola taglia, ma guardandolo bene ha capito di trovarsi difronte ad un brutto topo di città.

La convivenza tra topi e uomini non sembra delle migliori. Tra i cittadini, però, ci si chiede in che modo poter provvedere alla sanificazione delle strade. Stando a quei pochi e rari cartelli che si incontrano per le strade cittadine, la derattizzazione sembra esser stata eseguita. Intanto, stando ai fatti, gli “ospiti indesiderati” ci sono, e non sono pochi.

La zona di Via Acquaviva, per di più, sembra la più colpita dagli scarafaggi. Il loro colore rossastro è inconfondibile. Spesso escono dai tombini e finiscono per infilarsi ovunque. Questi commensali dei casertani colonizzano più facilmente i luoghi umidi e poco illuminati della città, ma il problema più grande sta nel loro nutrimento oltre che nell’igiene. Le care blatte fitofaghe creano danno un po’ come i parassiti e ciò che le rende pericolose sono i cumuli di batteri che diffondono in giro.

Questa brutta pagina non sembra ancora conclusa. Si tratta di un capitolo serio e forse troppo sottovalutato. L’invasione di topi e blatte – lo dicono prima di tutti i casertani – va fermata. Nell’attesa che qualcuno provveda, i cittadini continuano con le trappole e i pesticidi, ma tutto ciò basterà per fronteggiare il nemico?

L’articolo TOPI GRANDI COME CANI A CASERTA. Avvistati ratti delle chiaviche proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Street art nel quartiere della fiction L’Amica Geniale

NAPOLI –   Al Rione Luzzatti – nei pressi di piazza Lo Bianco – lunedì 17 giugno alle ore 12 è in programma l’inaugurazione di una nuova grande opera di street art, che avvia il programma di riqualificazione artistica e di rigenerazione sociale previsto nel quartiere popolare della periferia orientale di Napoli, noto anche per le vicende del best seller L’Amica Geniale.

Partito all’inizio del 2018 come raccolta fondi, il progetto ha visto la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo Ruggiero-Bonghi che, suggestionati dalla lettura del romanzo di Elena Ferrante, hanno inviato un disegno al noto street artista Gomez per l’elaborazione dell’opera.

Insieme agli organizzatori ed ai residenti, sarà presente anche lo street artista Gomez.

Il romanzo L’amica geniale racconta l’infanzia l’adolescenza di Lenù e Lila, due amiche che vivono in un quartiere della periferia di Napoli. Sono molto intelligenti, e perciò non tollerano la mentalità del “rione” dove abitano. Adulte, le loro vite si separano, ma il loro legame resiste e i loro percorsi continuano a intrecciarsi. Poi intervengono le prime vicendesentimentali. L’ultima pagina racconta proprio il matrimonio di Lila.

Dal libro è stata tratta la serie televisiva omonima per Rai Fiction. Girata in Italia con la reia di Saverio Costanzo, è recitata prevalentemente in lingua napoletana.

Il quartiere, ricostruito per la fiction in provincia di Caserta, è proprio il Rione Luzzati

L’intervento artistico, che si propone di realizzare nel quartiere un vero e proprio “Rione dei Murales”, replicando il modello già sperimentato nel “Parco dei Murales” di Ponticelli, è stato coordinato da INWARD – Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana ed è promosso da NAStartUP, in collaborazione con il condominio di via Giuseppe Buonocore Isol. 39 e con il patrocinio morale e nulla osta del presidente della IV Municipalità  del Comune di Napoli.

L’articolo Street art nel quartiere della fiction L’Amica Geniale proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

PD, I NUOVI INCARICHI DI ZINGARETTI. Camilla Sgambato alla Scuola

PD, I NUOVI INCARICHI DI ZINGARETTI. Camilla Sgambato alla Scuola - di Alessandro Fedele

Il segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, ha riorganizzato ieri la nuova segreteria del Partito Democratico, distribuendo incarichi di lavoro a:
ANDREA MARTELLA (Coordinatore), ENZO AMENDOLA (Esteri e Cooperazione internazionale), CHIARA BRAGA (Agenda 2030/Sostenibilità), PIETRO BUSSOLATI (Imprese, professioni), ANDREA GIORGIS (Riforme istituzionali), MARIA LUISA GNECCHI (Welfare), ROBERTO MORASSUT (Infrastrutture, Aree Urbane e periferie), NICOLA ODDATI (Mezzogiorno), ROBERTA PINOTTI (Politiche della sicurezza), GIUSEPPE PROVENZANO (Politiche del Lavoro), MARINA SERENI (Enti locali/Autonomie), CAMILLA SGAMBATO (Scuola), STEFANO VACCARI (Organizzazione), ANTONELLA VINCENTI (Pubblica amministrazione), RITA VISINI (Terzo settore/Associazionismo).

Nella segreteria, invece, a partecipare per funzioni sono: PAOLO GENTILONI (Presidente del PD), ANDREA ORLANDO (Vice Segretario Vicario), PAOLA DE MICHELI (Vicesegretaria), GIANNI CUPERLO (Fondazione Nazionale).

Alla Camera e al Senato, poi, sono stati nominati capigruppo rispettivamente Graziano Delrio e Andrea Marcucci. Il tesoriere, infine, è Luigi Zanda.

Istituito il Dipartimento Economia e Sviluppo

È stato istituito un nuovo ufficio alla Segreteria nazionale, il Dipartimento di Economia e Sviluppo, diretto da Antonio Misiani. Solo nei prossimi giorni verranno affidati gli incarichi dei nuovi Responsabili dei Dipartimenti già esistenti. Si avvia inoltre la costituzione di “Forum Aperti” alla partecipazione di personalità e rappresentanti del mondo dell’associazionismo, del volontariato, delle imprese, delle forze sindacali e degli amministratori, delle professioni. A coordinare i forum è Marco Furfaro. 

I primi tre Forum saranno presieduti e coordinati da GIORGIO GORI (Forum Amministratori Centrosinistra); ALESSANDRA BAILO MODESTI (Forum Sostenibilità Ambientale e sviluppo) e ELISABETTA NIGRIS (Forum Conoscenza).

Il segretario Zingaretti, inoltre, ha chiesto a Maurizio Martina di presiedere una Commissione sulla riforma dello Statuto e del Partito, mentre ha affidato a Marco Miccoli la segreteria politica del segretario. È stato poi affidato l’incarico di responsabile dell’ufficio stampa del Partito Democratico a Luigi Telesca.

La casertana Sgambato all’incarico di lavoro sulla Scuola

Nonostante si debba aspettare la Conferenza Nazionale per eleggere il Responsabile Donne del PD, il Segretario ha già nominato un folto numero di donne dem. Tra queste c’è anche Camilla Sgambato, ora nominata agli incarichi di lavoro per la Scuola.

La Sgambato, dopo aver ampiamente ringraziato Zingaretti, ha detto: “Il mondo della scuola rappresenta quella categoria mite, ossatura della nostra Italia democratica. Bisogna riprendere un dialogo costruttivo – continua – teso a superare le difficoltà che lo hanno reso difficile. Accanto ad Andrea Orlando – conclude – abbiamo costruito un partito inclusivo e aperto“.

L’articolo PD, I NUOVI INCARICHI DI ZINGARETTI. Camilla Sgambato alla Scuola proviene da BelvedereNews.

(BelvedereNews – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Piana M.Verna. Calcio locale: il Comune premia ‘ASD Rinascita’, squadra vincitrice del campionato

Sostiene tangibilmente i propri beniamini e soprattutto dimostra sensibilità da vendere la civica amministrazione

Matera, uno squarcio sul mondo

Agli Ipogei Motta in via Ridola di Matera fino al 14 luglio al World Press Photo in mostra gli scatti di grandi fotogiornalisti italiani. Una occasione unica per riflettere, comprendere, osservare senza filtri verità scomode e spesso dimenticate o ignorate, provenienti da ogni parte del mondo.

Agli  Ipogei Motta del sovrastante Palazzo De Miccolis, antiche grotte scavate nella calcarenite utilizzate come cantine con macine e palmenti – oggi proprietà della famiglia Motta – sarà possibile vedere gli scatti dei vincitori (Primo, secondo e terzo premio di ciascuna categoria) del World Press Photo, il prestigioso premio fotogiornalistico che dal 1955 premia le migliori fotografie che raccontano le notizie dell’anno precedente.

Ha  dichiarato Caroline Lapidaire, referente del World Press Foto Foundation: “In un mondo sempre così indaffarato e occupato, trovarsi qui a Matera Capitale Europea della Cultura 2019,  in questa location suggestiva e tranquilla quali gli ipogei Motta costituisce una opportunità di riflessione e offre la possibilità di soffermarsi su quello che accade nel mondo, osservando  sì storie drammatiche, lontane dal nostro quotidiano, ma anche racconti di grandi speranze e di riscatto”

Tra i fotografi italiani, tre i premiati:

  • Lorenzo Tugnoli conYemen Crisis primo posto nella categoria General News, Stories, (tra i finalisti del World Press Photo Story of the Year). Dopo quasi quattro anni di conflitto nello Yemen,  la stima delle Nazioni Unite riporta che almeno 8,4 milioni di persone sono a rischio di morte per la fame e 22 milioni di persone – il 75% della popolazione – hanno bisogno di assistenza umanitaria. Struggenti le foto di una madre che implora fuori ad un negozio di alimentari o quella del piccolo Taif Tares, innocente vittima dei conflitti in corso, nel reparto di terapia intensiva di un ospedale dove a causa della crisi, erano state sospese le forniture di ossigeno e medicinali.
  • Marco Gualazzini conThe Lake Chad Crisis, primo posto nella categoria Environment, Stories (tra i 6 finalisti candidati al World Press Photo of the Year, e tra i candidati al World Press Photo Story of the Year) con la foto singola  Almajiri Boy che immortala un ragazzo orfano davanti a un muro con disegni raffiguranti lanciagranate a razzo, a Bol nel bacino del Ciad dove è in corso una forte crisi umanitaria causata da conflitti politici e fattori ambientali.
  • Daniele Volpe con Still Life Volcanosecondo premio nella categoria General News, Singole . Lo scatto riprende il soggiorno di una casa abbandonata a San Miguel Los Lotes, in Guatemala, coperto di cenere dopo l’eruzione del Volcan de Fuego il 3 giugno dello scorso anno. Nonostante il vulcano sia monitorato costantemente dai vulcanologi, l’eruzione è arrivata senza preavviso. Gli abitanti del posto, molti al pranzo della domenica, sono stai colti all’improvviso da cenere, gas velenosi, lava e detriti fiammeggianti..

Le foto vincitrici sono state scelte da un apposita giuria,  tra un totale di 78.801 immagini realizzate da 4.783 fotografi da 129 Paesi diversi. I premi sono suddivisi in otto categorie distinte in “scatti singoli” e “storie”: Attualità (Contemporary Issues), Ambiente (Environment), Notizie Generali (General News), Progetti a Lungo Termine (Long-­Term Projects), Natura (Nature), Ritratti (Portraits), Sport, Spot News. I vincitori sono stati annunciati ad Amsterdam l’11 aprile 2019.

Crying girl on the border del fotografo americano John Moore è stata l’immagine vincitrice del World Press Photo of the Year 2019 (Foto dell’anno 2018). Lo scatto premiato nella categoria Spot News, immortala una bambina honduregna di due anni che piange mentre sua madre viene perquisita da un’agente alla frontiera tra Messico e Stati Uniti.

Novità di quest’anno, la World Press Photo Story of the Year che ha premiato il fotografo che ha saputo produrre la migliore storia fotogiornalistica dell’anno: in questo caso  Pieter Ten Hoopen con The Migrant Caravan, premiato nella categoria Spot News Stories con un lavoro sulla carovana dei migranti diretta dal Centro America negli Stati Uniti.

L’evento per la rassegna lucana, in occasione di Matera Capitale della cultura 2019 è organizzato da Photolux, Biennale internazionale di fotografia di Lucca, e dal Circolo La Scaletta di Matera in collaborazione con 10b Photography  e CIME

Tra le iniziative collaterali in programma a Matera durante il World Press Photo 2019, presso Palazzo Bronzini, storica sede del Circolo La Scaletta, nei Sassi di Matera, in via Sette Dolori: il 16 giugno alle 18 si terrà la presentazione e proiezione dei vincitori del Prix Pictet, il più importante premio dedicato alla fotografia e alla sostenibilità mirato a far focalizzare, attraverso la fotografia, l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale su tematiche sociali e ambientali. Tema di quest’anno è la Speranza.

Seguiranno due workshop con esperti italiani e internazionali: Andrea Boccalini, con un focus sul ritratto e il ritratto ambientato (6 e 7 luglio) e Gabriele Croppi, con un focus sul paesaggio (13 e 14 luglio).

Infine, il 14 luglio Nicola Tanzini presenta il suo ultimo libro Tokyo Tsukiji.

La World Press Photo Foundation è un’istituzione internazionale indipendente senza fini di lucro. Il World Press Photo gode del sostegno di Dutch Postcode Lottery.

Fai clic qui per vedere lo slideshow.

L’articolo Matera, uno squarcio sul mondo proviene da Lo Speakers Corner.

(Tonia Ferraro – http://www.lospeakerscorner.eu – News archiviata in #TeleradioNews ♥ il tuo sito web © Diritti riservati all’autore)

Call Now Button